Boswellia Serrata: Rimedio Naturale per il Dolore Articolare

Boswellia Serrata: Rimedio Naturale per il Dolore Articolare

Oggi parleremo della Boswellia Serrata, una pianta tradizionalmente utilizzata per le sue proprietà antinfiammatorie, che è un’ottima risorsa per ridurre i disturbi articolari.

Che cos’è la Boswellia Serrata

La Boswellia serrata, chiamata anche Olibano o incenso indiano, è un albero di origine orientale, originario del paese indiano, caratterizzato per la presenza di interessanti proprietà per la salute grazie al suo contenuto in acidi boswellici.

Alberi boswellia

Figura I. Alberi del genere Boswellia con le rispettive resine ed estratti metanolici (a); acidi principali (b).

Quando parliamo di proprietà antinfiammatorie e protettive per i tumori, ci riferiamo agli acidi boswellici.

Che cos’è l’Acido Boswelico

Gli acidi boswellici sono triterpeni pentaciclici prodotti naturalmente da alberi del genere Boswellia, che hanno mostrato effetti positivi nella prevenzione e nel trattamento di numerose malattie.

Sebbene ci siano più di 25 specie del genere Boswellia, la resina prodotta dalla specie B. Serrata è quella che sembra avere una maggiore densità e varietà di acidi boswellici nella sua composizione.

Esistono molti tipi di acidi boswellici con diverse configurazioni triterpeniche, ma tra tutti spiccano la presenza e gli effetti di due tipi conosciuti:

  1. L’acido 11-keto-β-boswelico (KBA)
  2. L’acido 3-O-acetil-11-keto-β-Boswelico (AKBA)
Questi acidi sono attribuiti ai maggiori effetti del consumo di Boswellia serrata.

Come funziona la Boswellia Serrata?

La Boswellia serrata è caratterizzata da un marcato profilo antinfiammatorio, che è stato studiato per il suo potenziale trattamento di condizioni come artrite reumatoide, neuro-infiammazione e neuro-degenerazione, asma, aterosclerosi, malattie infiammatorie intestinali, fegato, rene, polmone, cuore…

Il potenziale teorico è incredibile.

I meccanismi d’azione noti e che sembrano avere più rilevanza per gli acidi boswellici sembrano essere:

  • L’inibizione della serina proteasi catepsina G.
  • L’inibizione della prostaglandina E sintesi microsomale.

Artrosi

Questi meccanismi sono stati osservati in modelli in vitro e la loro reale rilevanza è sconosciuta, tuttavia l’obiettivo principale dell’azione sembra essere:

  • L’inibizione dell’enzima 5-Lipoossigenasi.

Biosintesi dei leucotrieni

Figura II. Percorso della biosintesi dei leucotrieni e stadio del processo di inibizione da parte dell’AKBA.

Questa inibizione bloccherebbe la sintesi dei leucotrieni, molecole fortemente associate allo sviluppo di processi infiammatori cronici che possono influire negativamente sulla salute.

Quindi, il blocco di questo percorso può riguardare parte dell’origine biochimica dell’infiammazione.

In realtà, questo meccanismo è stato collegato al successivo blocco dell’attivazione di fattori infiammatori come ICAM, TNF-a e IL-1b, che aumentano l’espressione delle metallo proteinasi della matrice (MMP), enzimi legati alla progressione del osteoartrite a causa del degrado delle strutture proteiche della cartilagine e della matrice cartilaginea delle articolazioni.

Degenerazione della cartilagine

Figura III. Obiettivi diversi di azione farmacologica per attenuare il degrado della cartilagine articolare. L’AKBA agisce dove si trova il “5-LOX”.

In effetti, molti farmaci tradizionalmente utilizzati per la gestione delle malattie articolari si basano sull’inibizione di questi percorsi.

Questo è il motivo per cui la ricerca sugli effetti dell’uso della Boswellia Serrata si è concentrata in particolare su questi effetti sulle articolazioni.

Nient’altro? No!

Gli acidi boswellici incidono su un gran numero di bersagli molecolari che modulano un numero infinito di vie di trascrizione metabolica.

Bersagli dell’azione molecolare

Figura IV. Bersagli molecolari degli acidi boswellici.

Ma gli effetti delle loro azioni su questi bersagli sono sconosciuti o non sappiamo quale sia la loro effettiva portata clinica nei modelli umani.

La Boswellia serrata ha mostrato il potenziale per far fronte a innumerevoli malattie, tra cui vari tumori.

Patologie

Figura V. Possibili condizioni patologiche che sono influenzate positivamente dall’uso di estratti di Boswellia serrata.

Sfortunatamente, in molte occasioni, gli effetti osservati in vitro non possono essere estrapolati all’uomo, poiché costituiscono uno dei primi passi nel processo di validazione dell’efficacia di un composto.

Gerarchia evidenza scientifica

Figura VI. Gerarchia dell’evidenza scientifica.

Che cosa sappiamo per gli Umani

Per ora ciò che sappiamo con una certa precisione è l’effetto benefico della Boswellia serrata (i suoi acidi boswellici, principalmente AKBA) sul miglioramento della struttura e della funzionalità articolare in quadri patologici dell’infiammazione.

Cioè, è un promettente integratore alimentare per il controllo dell’infiammazione articolare.

Possiamo vedere come prove come quelle di Majeed et al. (2019) mostrano miglioramenti nella struttura dell’articolazione, in particolare delle ginocchia dove, applicando tecniche di immagini a raggi X, una diminuzione della calcificazione articolare e un notevole restauro dello spazio dell’intersezione ossea dovuto a rigenerazione della cartilagine articolare.

Miglioramento della cartilagine

Figura VII. Cambiamenti dopo 4 mesi di utilizzo dell’estratto di Boswellia serrata in due pazienti con osteoartrosi precoce del ginocchio.

Ciò concorda con quanto osservato da Liu et al. (2017) nella loro revisione sistematica con metanalisi sui composti non farmacologici più utili per la gestione dell’osteoartrite:

Tabella 1

Figura VIII. Gli effetti dell’utilizzo di diverse terapie non farmacologiche sul dolore articolare, a sinistra indicano effetti positivi. Estratto di Boswellia serrata evidenziato.

In cui l’estratto di Boswellia serrata si distingue notevolmente nella valutazione della riduzione del dolore articolare:

Tabella 2

Figura IX. Gli effetti dell’uso di diverse terapie non farmacologiche sulla funzione fisica, a sinistra indicano effetti positivi. Estratto di Boswellia serrata evidenziato.

Come quando si tratta di migliorare la funzione motoria, aumentare la ROM indolore e aumentare lo stress meccanico tollerato dall’articolazione.

Come si può vedere, solo 3 studi RCT sull’uomo sono stati inclusi nella metanalisi, poiché la Boswellia serrata è ancora un possibile trattamento fitoterapico che ha suscitato interesse molto recentemente.

Massaggio articolare

Ma sembra che segua il percorso di un altro estratto consolidato per il miglioramento dell’infiammazione articolare, l ‘Estratto di Radice di Curcuma. Se vuoi maggiori informazioni a riguardo, clicca qui.

I meccanismi che mostra sono molto promettenti sulla gestione dell’infiammazione articolare, per ora le prove sull’uomo non sono molto indietro nel dimostrare gli effetti proposti negli studi meccanicistici.

Azione Antinfiammatoria

Figura X. Meccanismi di azione antinfiammatoria degli acidi boswellici contenuti nell’estratto di Boswellia serrata che mostrano effetti positivi sulla protezione articolare.

Quindi, per ora, sembra essere un composto con chiara attività biologica e azione diretta per il miglioramento del dolore e dell’infiammazione delle articolazioni, con effetti significativi e di rilevanza clinica.

Devo tenere in contro qualcosa con la Boswellia Serrata?

Estratto dalla revisione di Liu et al. (2018):

Rispetto a precauzioni o danni potenziali

  • Al momento non disponiamo di informazioni sufficienti per valutare adeguatamente la sicurezza degli estratti di Boswellia serrata.
  • Sulla base delle osservazioni tratte da studi clinici, gli effetti avversi sono costantemente rari e nessuna differenza rispetto al placebo.
  • In più di uno studio sono stati riportati solo lievi disturbi gastrointestinali: diarrea, dolore addominale e nausea.
  • Il suo utilizzo continuativo per più di 6 mesi sembra sicuro.
  • Non sappiamo abbastanza del suo uso durante la gravidanza o l’allattamento.

Rispetto alle interazioni

  • Consumarlo con un pasto standard o ricco di grassi può aumentare la biodisponibilità degli acidi boswellici.
  • La boswellia sembra essere un immunostimolante e, quindi, diminuisce l’efficacia dei farmaci immunosoppressori.

Bibliografia

  1. Bertocchi, M., Isani, G., Medici, F., Andreani, G., Usca, I. T., Roncada, P., … Bernardini, C. (2018). Anti-inflammatory activity of Boswellia serrata extracts: An in vitro study on porcine aortic endothelial cells. Oxidative Medicine and Cellular Longevity, 2018, 2504305.
  2. Liu, X., Eyles, J., McLachlan, A. J., & Mobasheri, A. (2018). Which supplements can I recommend to my osteoarthritis patients? Rheumatology (United Kingdom), 57(suppl_4), iv75–iv87.
  3. Liu, X., Machado, G. C., Eyles, J. P., Ravi, V., & Hunter, D. J. (2018). Dietary supplements for treating osteoarthritis: A systematic review and meta-Analysis. British Journal of Sports Medicine, 52(3), 167–175.
  4. Majeed, M., Majeed, S., Narayanan, N. K., & Nagabhushanam, K. (2019). A pilot, randomized, double-blind, placebo-controlled trial to assess the safety and efficacy of a novel Boswellia serrata extract in the management of osteoarthritis of the knee. Phytotherapy Research, 33(5), 1457–1468.
  5. Merolla, G., & Cerciello, S. (2017). Conservative and Postoperative Coanalgesic Therapy for Upper Limb Tendinopathy Using Dietary Supplements. In R. R. Watson & S. B. T.-N. M. of P. in the A. P. Zibadi (Eds.), Nutritional Modulators of Pain in the Aging Population (pp. 235–243).
  6. Roy, N. K., Parama, D., Banik, K., Bordoloi, D., Devi, A. K., Thakur, K. K., … Kunnumakkara, A. B. (2019). An update on pharmacological potential of boswellic acids against chronic diseases. International Journal of Molecular Sciences, 20(17).

Voci Correlate

  • Puoi cliccare qui per scoprire I Migliori Supplementi per le Articolazioni!
  • L’Arpagofito è un potente antinfiammatorio naturale è un potente antinfiammatorio naturale.
Valutazione Boswellia Serrata

Che cos'è - 100%

Proprietà - 100%

Usi - 100%

Forma di assunzione - 100%

100%

Valutazione HSN: 5 /5
Content Protection by DMCA.com
Su Alfredo Valdés
Alfredo Valdés
Specialista in allenamento in fisiopatologia metabolica e in effetti biomolecolari dell’alimentazione e esercizio fisico, vi parlerá nei suoi articoli del complesso mondo della nutrizione sportiva e clinica, in modo semplice e con senso critico.
Vedi Anche
Glucosammina e benefici per le articolazioni
Glucosammina – Il rimedio naturale per il dolore alle articolazioni

L’artrosi si produce quando la cartilagine delle articolazioni è danneggiata. La funzione della cartilagine è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *