Fibra della Mela

Fibra della Mela

Ti raccontiamo che cos’è la fibra della mela, un supplemento pieno di proprietà.

Che cos’è la Fibra della Mela

È un complesso di carboidrati non digeribili e lignina che sono naturalmente presenti nella mela.

La fibra della mela viene estratta dalla polpa e dalle bucce delle mele, che vengono scartate dopo la pressione per la produzione del succo e, successivamente, il sidro di questo frutto.

Llagar mele

Llagar delle mele, struttura tradizionale asturiana in cui si ottiene il succo di mela.

Sono asturiano e sono cresciuto vedendo (e toccando) i llagar, strutture, come quella della fotografia precedente, che vengono utilizzate per estrarre il succo dalle mele dopo che questa è stata schiacciata.

Spremitura

Spremitura tradizionale (Mojado) dopo la raccolta delle mele.

Questa massa si produce in durante il processo e in seguito viene pressata in modo da rimuovere tutto il succo.

Si asciuga quasi immediatamente (grazie a vari processi meccanici) per raggiungere un contenuto di umidità inferiore al 10% che protegge questo materiale dalla colonizzazione da parte di microrganismi e, successivamente, si isola la frazione di fibre del resto dei nutrienti presenti nella polpa di mela.

Dopo il processo completo, otteniamo un prodotto con un contenuto vicino al 60% di fibre alimentari, che ha una serie di proprietà fisico-chimiche che lo rendono un’opzione da considerare per aumentare il consumo di fibra alimentare.

Che fibre compongono la fibra della mela?

La fibra alimentare è costituita da una serie di carboidrati che non possono essere digeriti nell’intestino umano.

La lignina è un altro tipo di fibra con una struttura chimica diversa dalle altre, ma classificata come “fibra alimentare”.

Tutte queste strutture devono essere naturalmente presenti nelle piante.

Contenuto fibra

Profilo dei componenti della fibra alimentare dalla fibra della mela.

La composizione della fibra della mela è come mostrato nella tabella sopra.

Come possiamo vedere, la maggior parte del 70% è costituito da fibra insolubile, mentre la minoranza delle strutture che la compongono è fibra solubile.

Sappiamo già che i diversi tipi di fibre (solubili-insolubili) sono caratterizzati da effetti diversi sul corpo, ma averne un’ampia varietà è qualcosa di molto positivo quando ci riferiamo a un prodotto ricco di fibre .

Benefici della fibra

Questo è il motivo per cui la fibra della mela è un’opzione eccellente per raggiungere le quantità giornaliere raccomandate di fibre (che non è nemmeno sufficiente, poiché il consumo medio di fibra nei paesi sviluppati è circa la metà di quello consigliato).

Ciò rende la supplementazione alimentare con prodotti ricchi di fibre un’ottima opzione per migliorare la salute cardiovascolare, metabolica, intestinale e la prevenzione del cancro. Se vuoi conoscere gli alimenti con maggiori fibre clicca qui.

A cosa serve la Fibra della Mela?

Ogni polisaccaride (e lignina) ha diversi effetti sul corpo, poiché il grado di polimerizzazione che presentano, influenza i loro meccanismi di azione.

Anche lo stesso tipo di fibra (come pectina) può presentare differenze strutturali a seconda del grado di esterificazione metilica dei polisaccaridi che la compongono, ma questo è già un aspetto molto avanzato di cui possiamo discutere in un altro articolo, parliamo di proprietà attribuite alla struttura media di ogni fibra.

Dobbiamo capire che è difficile, se non impossibile, determinare la grandezza reale degli effetti del consumo, in questo caso, di fibra della mela che contiene diversi tipi di fibra con proprietà uniche.

Poiché la maggior parte degli studi sull’uomo sono stati condotti con polisaccaridi isolati o con complessi di fibre con composizione diversa rispetto alla fibra della mela.

Tabella

NutrienteMassa fecaleTransito ColesteroloGlucosioMicrobiota
CellulosaYes checkYes checknonono
PectinaYes checknoYes checkYes checkYes check
LigninaYes checkYes checknonono
EmicellulosapreguntaYes checkYes checkpreguntaYes check
Acido galatturonicoYes checknoYes checkYes checkYes check
NETTOYes checkYes checkYes checkYes checkpreguntanonoYes checkYes checkYes checknonoYes checkYes checkYes checknonoYes checkYes checkpreguntanonoYes checkYes checkYes check
I benefici del consumo di fibra della mela sono simili a quelli di altre fibre:

Aumento della massa fecale

I polisaccaridi della sua composizione hanno dimostrato di aumentare la massa fecale in:

  • Cellulosa: +3 g/g consumato
  • Pectina: +1,3 g/g consumato
  • Lignina: +27% (12 g/giorno)

Aumento della velocità di transito

I polisaccaridi della sua composizione hanno dimostrato di aumentare la velocità di transito intestinale in:

  • Cellulosa: +27% (15 g/giorno)
  • Lignina: +20% (12 g/giorno)

Salute digestiva

Colesterolo e glucosio

Il consumo di fibre solubili è stato associato in numerose occasioni a riduzioni del colesterolo sierico e del glucosio, probabilmente a causa delle proprietà che possiedono per formare gel nell’intestino:

  • Rallentando la scomposizione dei polisaccaridi e abbassando il loro indice glicemico.
  • Diminuendo il tasso di assorbimento dei lipidi, aumentando il sequestro degli acidi biliari e la loro escrezione.

Per questo motivo, sono stati anche collegati all’aumento delle segnalazioni di sazietà percepita (a causa del rallentamento del tasso di svuotamento gastrico) e di una leggera perdita di peso nelle persone in sovrappeso e obese, probabilmente a causa dell’aumento della sazietà.

 

BlobbogrammaBlobbogramma che mostra la dimensione dell’effetto ponderato del consumo di fibre solubili sulla riduzione del peso corporeo in kg in 10 prove.

Microbiota

La fibra solubile, come l’emicellulosa e alcune pectine, ha dimostrato di avere effetti positivi sul microbiota, almeno nei modelli animali.

Figura

Meccanismo d’azione proposto dagli SCFA (Acidi grassi a catena corta) sull’infiammazione e sui successivi parametri metabolici correlati al MetS.

Questo perché la fermentazione di queste fibre per decomposizione microbica nel colon produce acidi grassi a catena corta (acetato, propionato e butirrato) che sono usati dai monociti come fonte di energia e modulano positivamente l’ambiente microbiologico dell’intestino tenue.

Mela

Sono stati anche proposti come possibili mediatori della riduzione dei segni della sindrome metabolica (aumentando l’ossidazione degli acidi grassi epatici ed extraepatici e modulando positivamente i meccanismi di regolazione neurologica della fame fisiologica).

Conclusioni

La fibra della mela è, come molte altre fonti di fibre, un’eccellente opzione per migliorare il transito intestinale (e forse contribuire alla prevenzione del cancro del colon), modulare positivamente il microbioma intestinale e attenuare alcuni marcatori della sindrome metabolica X (come dislipidemia e insulino-resistenza).

Bibliografia

  1. Caballero, B., Trugo, L. C., & Finglas, P. M. (2003). Encyclopedia of food sciences and nutrition. San Diego, Calif: Academic.
  2. Chambers, E. S., Preston, T., Frost, G., & Morrison, D. J. (2018). Role of Gut Microbiota-Generated Short-Chain Fatty Acids in Metabolic and Cardiovascular Health. Current Nutrition Reports, 7(4), 198–206.
  3. Thompson, S. V., Hannon, B. A., An, R., & Holscher, H. D. (2017). Effects of isolated soluble fiber supplementation on body weight, glycemia, and insulinemia in adults with overweight and obesity: A systematic review and meta-analysis of randomized controlled trials. American Journal of Clinical Nutrition, 106(6), 1514–1528.
  4. Waldbauer, K., McKinnon, R., & Kopp, B. (2017). Apple Pomace as Potential Source of Natural Active Compounds. Planta Medica, 83(12–13), 994–1010.
  5. Chambers, E. S., Preston, T., Frost, G., & Morrison, D. J. (2018). Role of Gut Microbiota-Generated Short-Chain Fatty Acids in Metabolic and Cardiovascular Health. Current Nutrition Reports, 7(4), 198–206.
  6. Waldbauer, K., McKinnon, R., & Kopp, B. (2017). Apple Pomace as Potential Source of Natural Active Compounds. Planta Medica, 83(12–13), 994–1010.
  7. Thompson, S. V., Hannon, B. A., An, R., & Holscher, H. D. (2017). Effects of isolated soluble fiber supplementation on body weight, glycemia, and insulinemia in adults with overweight and obesity: A systematic review and meta-analysis of randomized controlled trials. American Journal of Clinical Nutrition, 106(6), 1514–1528.
  8. Hillman, L. C., Peters, S. G., Fisher, C. A., & Pomare, E. W. (1985). The effects of the fiber components pectin, cellulose and lignin on serum cholesterol levels. American Journal of Clinical Nutrition, 42(2), 207–213.
  9. Hillman, L. C., Peters, S. G., Fisher, C. A., & Pomare, E. W. (1986). Effects of the fibre components pectin, cellulose, and lignin on bile salt metabolism and biliary lipid composition in man. Gut, 27(1), 29–36.
  10. Hillman, L., Peters, S., Fisher, A., & Pomare, E. W. (1983). Differing effects of pectin, cellulose and lignin on stool pH, transit time and weight. British Journal of Nutrition, 50(2), 189–195.

Voci Correlate

  • L’inulina è un tipo di fibra che…continua a leggere
  • Ti sveliamo i Probiotici per rigenerare la flora intestinale su questo link
Valutazione Fibra della Mela

Che cos'è - 100%

Composizione - 100%

Benefici - 100%

Conclusioni - 100%

100%

Valutazione HSN: 5 /5
Content Protection by DMCA.com
Vedi Anche
Cosa sono i probiotici?
Probiotici – Cosa sono, Quali sono i loro Benefici per la Salute

Andiamo a scoprire perché i probiotici possono migliorare la nostra salute intestinale e riuscire a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *