Invertire il Diabete di tipo 2

Invertire il Diabete di tipo 2

È possibile invertire il diabete di tipo 2? Ti sveliamo tutti i fattori coinvolti e ti diamo una risposta.

Ci sono più di 450 milioni di pazienti con diabete di tipo 2 (d’ora in poi DMT2) in tutto il mondo e si stima che entro il 2045 ce ne saranno più di 700 milioni.

Pensa a cosa significa una singola diagnosi di T2DM in termini di cure mediche, qualità della vita, tempo in ospedale, rischio di altre patologie, ecc.

  • Ora moltiplicalo per 700 milioni.
  • Questa è la pandemia che stiamo affrontando.
  • Insieme all’obesità, è diventato il principale problema di salute pubblica.
Diciamo che, senza esagerare, se mi chiedessi delle 5 grandi minacce globali nei prossimi 50 anni, senza batter ciglio direi che almeno una di esse è il DMT2. Come già citato a questo link, il Diabete è stato la Malattia del XXI secolo.

Diabete Tipo II

Ma la Domanda che oggi ci riporta qua tuttavia, è la seguente:

È possibile Invertire il Diabete di tipo 2?

  • Sì.
  • Aspetta, è così semplice?
  • No, c’è molto da chiarire.
Si scopre che questo è qualcosa che sappiamo da un po’ di tempo: il T2DM è reversibile, ma poco o nulla se ne parla nei media e nel campo medico in generale.

Vogliamo insistere sul fatto che il diabete di tipo 2 è una malattia cronica e progressiva, ma (fortunatamente) non è sempre così.

Perdere peso, un obbligo

La perdita di peso (grasso) consente di ottenere una remissione del DMT2 in modo DOSE-DIPENDENTE.

Cosa significa questo?

Che più si perde peso, maggiori sono le possibilità di successo, inteso come smettere di essere un tipo diabetico 2.

Una perdita di 15 kg porta alla remissione nell’80% dei pazienti con obesità e T2DM. Non lo dico, lo dice una meraviglia della recensione di Nature Reviews Endocrinology pubblicata molto recentemente (Magkos et al., 2020).

Perdere peso per diminuire il diabete

Cioè, su 100 pazienti obesi e diabetici di tipo 2, 80 smetteranno di esserlo se perdono 15 kg e mantengono tale perdita.

La prima parte è difficile, ma la seconda parte è ancora più difficile: è dove la maggior parte degli operatori sanitari fallisce e se non riconosciamo questo punto, il fallimento sarà ancora maggiore.

Può essere sempre invertito?

È un’altra domanda che dobbiamo porci la cui risposta è no.

Forse questo è il motivo per cui la maggior parte dei professionisti rimane dalla parte della cautela quando si tratta di generalizzare la “reversibilità” del diabete di tipo 2.

Purtroppo, non tutti i pazienti raggiungono la remissione desiderata. Inoltre, la stragrande maggioranza non riesce.

Fattori

Ci sono fattori che rendono più probabile questa inversione e altri che la rendono improbabile.

Alcuni fattori che ti impediscono di smettere di essere diabetico di tipo 2

La durata del DMT2

Più a lungo hai sofferto di diabete, più difficile sarà smettere di soffrirne.

Le alterazioni fisiopatologiche del diabete si accumulano nel corso degli anni e arriva un momento in cui invertirle è praticamente impossibile.

Glicemia basale e controllo del T2DM alla diagnosi

Esistono gradi e gradi di controllo del diabete. Un diabete meno controllato sarà più difficile da invertire.

Il grado di sovrappeso, obesità e resistenza all’insulina

In linea con il punto precedente. Un uomo obeso con un BMI di 46, che è anche diabetico, avrà una remissione molto più difficile di un uomo obeso con un BMI di 33, per esempio.

Fare attenzione all’alimentazione

Prendersi cura della propria dieta sarà essenziale.

Cosa significa invertire il DMT2?

Cosa chiamiamo inversione del diabete?

A noi medici piace essere d’accordo quando parliamo di qualcosa, in modo che parliamo tutti della stessa cosa.

Riteniamo che il diabete di tipo 2 si sia risolto quando il paziente in questione non soddisfa più i criteri diagnostici per il T2DM.

In questo caso, per semplicità, ci soffermiamo sull’A1C.

Questo è riduzionismo, perché il T2DM causa molte alterazioni fisiopatologiche piuttosto che un aumento di Hb A1C (emoglobina glicosilata).

Sto parlando di lipotossicità, aumento dei ROS, aumento dell’infiammazione cronica, resistenza all’insulina, ecc…

In questo modo:

  • Se la tua Hb A1C è maggiore di 6,5: soddisfi i criteri diagnostici per il DMT2
  • Se il tuo Hb A1C è compreso tra 5,7 e 6,5: soddisfi i criteri diagnostici per il PREDIABETE
  • Se la tua Hb A1C è inferiore di 5.7: tutto OK

Seguendo questa premessa, immagina un paziente che esordisce con una Hb A1C dell’8% e attraverso un trattamento (vari antidiabetici orali), una dieta corretta e un esercizio fisico, termina con una Hb A1C del 5,3% e molti chili in meno.

Potremmo dire che almeno in quel dato momento quel paziente non soddisfa i criteri diagnostici per T2DM e quindi il suo diabete si è invertito.

In altre parole (anche se facciamo fatica a dirlo): sei sano a livello metabolico!

Esercizio fisico per invertire il diabete di tipo II

L’esercizio fisico è un fattore per invertire il diabete di tipo 2.

Come invertire il Diabete di Tipo 2?

Vorrei che avessimo una ricetta universale, ma non è così.

Se dovessimo riassumere in tre parole, queste sarebbero: Perdita di GRASSO.

Allora cosa si può fare? Occorre creare un deficit energetico.

Come creare un deficit energetico

In alcuni dei seguenti modi:

Riduci l’apporto calorico totale

La “dieta” tradizionale: mangiare sempre meno.

Allenamento di forza

L’allenamento di forza sarà fondamentale.

Ridurre l’assorbimento di energia

Negli anni hanno visto la luce farmaci come il famoso Orlistat, che riduce l’assorbimento dei grassi nel tratto digerente.

Gli effetti collaterali di questi farmaci di solito hanno un odore piuttosto sgradevole.

Ridurre la fame

Abbiamo molte strategie per raggiungere questo obiettivo: digiuno intermittente, aumentare la quantità di proteine, utilizzare alcuni analoghi del GLP-1 (Saxenda, Ozempic, Trulicity).

Perdita di energia

Esistono farmaci indicati nei pazienti diabetici, chiamati glifosine, che provocano una perdita urinaria di glucosio.

Sportivo Diabetico

Quell’energia, sprecata, aiuta a generare il deficit calorico desiderato.

Aumentare il dispendio energetico giornaliero totale e migliora il metabolismo

  • Esercizio in generale.
  • Esercizio di forza, in particolare.

Perdere peso è sufficiente per mantenere la remissione del T2DM?

Bella domanda.

Nello studio di intervento LOOK AHEAD, i partecipanti, pur mantenendo una significativa perdita di peso per 10 anni rispetto al peso basale, hanno avuto un aumento di A1C e quindi molti sono diventati nuovamente DMT2.

Il che ci dice che ci sono altri elementi dello stile di vita indipendenti dal peso che condizionano la ricorrenza di T2DM una volta che si è rimesso:

Figura

La morale sarebbe questa: il peso non è l’unica condizione per entrare e stare nel gruppo senza diabete.

Quindi, quali altri fattori entrano in gioco?

Ridurre i carboidrati per evitare il diabete di tipo 2?

Una dieta povera di carboidrati (sia essa moderata, bassa o chetogenica) è un’alternativa per coloro che:

  • Sono DMT2 e non vogliono più esserlo;
  • Vogliono ridurre al minimo il rischio di DMT2 anche se sono sani;
  • Hanno invertito DMT2 e vogliono evitare ricadute.

Benefici della riduzione dei carboidrati

Lo scambio di carboidrati con proteine e grassi, anche quando si tratta di scambi isocalorici, produce:

  • Abbassamento della glicemia post-prandiale (dopo aver mangiato).
  • Insulinemia inferiore.
  • Abbassamento della glicemia a digiuno.
  • A1C inferiore.
  • Meno fame.

E la fame?

Soffermiamoci ora brevemente all’ultimo punto: avere meno fame

L’obesità e il T2DM sono correlati alla risposta intracerebrale inferiore all’iperglicemia, ovvero, quando aumentiamo la glicemia, non vi è alcun aumento proporzionale a livello del sistema nervoso centrale a causa di, probabilmente resistenza all’insulina a quel livello.

Ciò è problematico perché questo aumento intracerebrale del glucosio segnala la sazietà ai carboidrati.

Questo significa che un DMT2 si sazia con molti meno carboidrati.

Aumentare Proteine e Grassi

L’uomo però non vive solo di carboidrati.

Dieta Low Carb e Aumentare le Proteine

Si apre una finestra di opportunità ad altri segnali ormonali di sazietà derivati da PROTEINE e GRASSI, come Colecistochinina, GLP1 e peptide YY.

Per questo motivo, molti quando si passa a una dieta a basso contenuto di carboidrati sono meno affamati. In questo post ti racconto tutto ciò che c’è da sapere su questo tipo di alimentazione.

Un aiuto: il digiuno intermittente

L’intelligenza artificiale, migliorando la resistenza all’insulina, migliora anche questa situazione e riduce la fame a lungo termine.

Ti riempi di meno cibo.

Ciò si traduce in un migliore mantenimento del peso perso e nei miglioramenti metabolici iniziali ottenuti.

Quindi, in effetti, una restrizione di carboidrati (maggiore o minore) potrebbe essere una strategia utile per mantenere una salute metabolica sufficiente per evitare di essere nuovamente diabetico di tipo 2 una volta che hai smesso di essere di tipo 2.

Conclusioni

  1. Il DMT2 è un grosso problema.
  2. È possibile invertirlo, ma non sempre.
  3. Per invertirlo, perdere grasso. Con 15 kg si ottiene l’80% di remissione.
  4. Per mantenere l’inversione, mantieni il peso fuori e opta per una dieta a ridotto contenuto di CHO, personalizzata e adattata a ogni contesto.
  5. L’allenamento in generale e l’allenamento della forza in particolare sono essenziali per mantenere questa remissione.

Bibliografia

  1. Magkos, F., Hjorth, M. F., & Astrup, A. (2020). Diet and exercise in the prevention and treatment of type 2 diabetes mellitus. Nature Reviews Endocrinology.

Voci Correlate

  • Abbiamo parlato del digiuno intermittente, ma se vuoi approfondirlo, ti consiglio di visitare questo articolo.
  • La Curcuma è un rimedio naturale per il Diabete. Scopri di più cliccando qui.
  • Tra gli altri Rimedi Naturali per il Diabete ci sono le Erbe. Puoi trovarne un elenco qui.
Valutazione Invertire Diabete Tipo 2

Come invertire Diabete - 100%

Perdere peso - 100%

Mantenere buone abitudini - 100%

Conclusioni - 100%

100%

Valutazione HSN: 5 /5
Content Protection by DMCA.com
Su Borja Bandera
Borja Bandera
Borja Bandera è un giovane medico che si dedica all’area della nutrizione, esercizio e metabolismo, che combina con la sua attività clinica insieme alla sua vocazione divulgativa e di ricerca.
Vedi Anche
Erbe che autano a smettere di fumare
Erbe per Smettere di Fumare

Tutti quelli che fumano o hanno fumato per un po’ sanno quanto sia difficile smettere. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *