Sintesi Proteica

Sintesi Proteica

La sintesi proteica è un processo straordinario che si svolge in ogni cellula del tuo corpo diverse centinaia di volte al secondo. Pertanto, non fa mai male sapere come viene prodotta

In questo senso, se sei un atleta e segui una dieta ricca di proteine, dovresti continuare a leggere questo articolo per capire meglio come il tuo corpo è in grado di assimilarle e convertirle in sostanze utili per il suo funzionamento.

In breve, è un meccanismo appassionante

Che cos’è la sintesi proteica?

La sintesi proteica è, senza dubbio, uno dei processi biologici più importanti che avvengono nell’organismo dell’uomo e, in generale, in quelli di tutte le specie animali che popolano la Terra.

In breve, questo è il meccanismo attraverso il quale il corpo crea tutte le proteine specifiche di cui ha bisogno da quelle ottenute attraverso la dieta e che sono presenti, in misura maggiore o minore, in quasi tutti gli alimenti. Sia l’acido desossiribonucleico (DNA) che l’acido ribonucleico (RNA) svolgono un ruolo chiave.

Il processo chiamato sintesi proteica inizia nel nucleo delle cellule, in particolare nei ribosomi situati all’interno del citoplasma cellulare.

Sitensi proteine, come funziona

In precedenza, durante il processo di digestione, il corpo è responsabile della rottura dei legami peptidici che collegano gli amminoacidi che compongono una proteina per, successivamente, utilizzarli con lo scopo di creare delle strutture proprie.

In questo senso, esistono venti aminoacidi essenziali e, durante questo processo, il DNA viene trascritto in RNA

L’importanza della sintesi proteica

Il funzionamento cellulare si base, principalmente, sulle sue proteine.

A questo proposito, va detto che la funzione di ciascuna proteina è definita in base alla sua struttura molecolare, alla sua posizione all’interno della cellula a cui appartiene e alla sua partecipazione ad un certo processo biologico.

Con ciò che abbiamo detto, possiamo specificare che questo è il modo in cui è possibile stabilire una classificazione chiara e precisa

Le funzioni delle proteine sono anche definite dalla loro esatta composizione e struttura, che è criptata all’interno del DNA. Il processo noto come sintesi proteica stabilizza lo squilibrio causato dalla perdita di proteine cellulari a causa della degradazione a cui sono sottoposte intervenendo nella funzione a cui sono destinate.

Quindi, possiamo dire che, attraverso la dieta e questo meccanismo, l’ organismo reintegra le proteine che perde a seguito dei suoi processi vitali

Qual è lo scopo della sintesi proteica?

Lo scopo della sintesi proteica è permettere all’organismo di formare quelle macromolecole di cui ha bisogno per portare a termine tutte le sue funzioni.

Infatti, il corpo umano non è in grado di utilizzare direttamente le proteine ingerite attraverso il cibo, ma ha bisogno di rompere i suoi legami peptidici e, a partire dagli aminoacidi che contengono, creare nuove strutture.

Scopo della sintesi proteica

In linea generale, possiamo dire che lo scopo della sintesi proteica è creare i seguenti tipi di proteine:

  1. Enzimi. Gli enzimi sono proteine la cui funzione principale è quella di agire come catalizzatori, cioè acceleratori delle reazioni biochimiche che si verificano nel corpo. Senza dubbio, gli enzimi più noti di tutti sono quelli che intervengono nel processo di digestione degli alimenti. Possiamo evidenziare l’amilasi, che è presente nella saliva di tutti i mammiferi e la cui funzione è quella di abbattere l’amido contenuto negli zuccheri. La pepsina e la tripsina, che scompongono grandi molecole proteiche in polipeptidi più corti in modo che possano passare attraverso il rivestimento delle pareti dell’intestino tenue.
  2. Ormoni. Gli ormoni sono proteine con la capacità di trasmettere segnali da un luogo all’altro del corpo. Ad esempio, l’insulina è una proteina extracellulare il cui scopo è di regolare il metabolismo del glucosio e stabilizzare i livelli di zucchero nel sangue.
  3. Proteine contrattili. Sono le proteine che rendono possibile il movimento muscolare. L’actina e la miosina sono le più conosciute.
  4. Proteine strutturali. Di solito hanno un aspetto filamentoso e la loro funzione è quella di fornire supporto e sostegno. Ad esempio, la cheratina è una macromolecola che rinforza la copertura protettiva di capelli e unghie. Allo stesso modo, il collagene e la elastina sono parte imprescindibile del tessuto connettivo, ovvero quella parte di cui il corpo si serve per costruire tendini e legamenti delle articolazioni.
  5. Proteine di Trasporto. Sono responsabili di agire come veicoli in una moltitudine di processi cellulari trasportando determinati ioni fondamentali, piccole molecole e persino altre macromolecole proteiche più piccole. La maggior parte delle proteine di trasporto svolge funzioni all’interno dei tessuti appartenenti alla membrana biologica.
  6. Anticorpi. Sono proteine che svolgono la loro attività all’interno del sistema immunitario o di difesa del corpo. In effetti, la loro funzione principale è quella di distruggere i microrganismi esterni che entrano nel corpo e che possono causare qualche tipo di danno per la salute. Gli anticorpi sono generalmente ancorati alle membrane delle cellule di risposta immunitaria o secreti dalla matrice extracellulare.

Importanza del Codice Genetico per la sintesi proteica

Le informazioni codificate nel DNA (il genotipo) sono espresse attraverso le funzioni svolte dalle proteine e da altre reazioni chimiche che sono catalizzate dagli enzimi (il fenotipo).

Sebbene molto compatto, il materiale genetico codificato all’interno del nucleo (sotto forma di DNA) è enorme e quindi non può passare attraverso la membrana cellulare. Per questo motivo, deve essere copiato dall’RNA, che è formato da catene più piccole, attraverso il processo di trascrizione.

Questo RNA si sposta all’esterno del nucleo verso i ribosomi situati nel citoplasma e nel ruvido reticolo endoplasmatico con l’obiettivo di dirigere l’assemblaggio delle proteine.

In realtà, questo processo conferma la teoria secondo cui i geni non sono quelli che modellano la proteina, ma piuttosto è l’RNA che fornisce informazioni esatte in modo che, attraverso la sintesi proteica, venga generata un tipo oppure un’altra

Dove avviene la sintesi proteica?

In generale, possiamo affermare che questo processo si svolge nel citoplasma, anche se è vero che non così al 100%. In ogni caso, va tenuto presente che esiste una piccola differenza in termini di posizione effettiva in cui si verifica la sintesi proteica nelle cellule eucariote e procariote.

Il ribosoma è il ‘macchinario’ responsabile del completamento della sintesi proteica

Il corretto funzionamento delle sub-unità insieme alla costante fornitura di aminoacidi residui attraverso l’RNA di trasporto (tRNA da ora in poi), determina la lunghezza della catena proteica e, infine, il completamento del processo di sintesi di queste macromolecole.

Dove vengono sintetizzate le proteine

Dove viene completata la sintesi proteica nelle cellule procariote?

L’assenza di un nucleo e un basso livello di compartimento cellulare sono le due caratteristiche principali che differenziano le cellule procariote da quelle eucariote.

Inoltre, nelle cellule procariote i ribosomi sono sparsi in tutto il citoplasma, quindi la cosa corretta da dire è che la sintesi delle proteine in essi avviene nel citoplasma.

Dove viene completata la sintesi proteica nelle cellule eucariote?

Nelle cellule eucariote, i ribosomi hanno anche un posto nel citoplasma, anche se è vero che possono essere trovati anche nel reticolo endoplasmatico (RE da ora in poi). Le membrane RE formano una complessa rete continua nel nucleo interno del citoplasma e, allo stesso tempo, formano la membrana esterna del nucleo e la membrana plasmatica.

Le membrane RE di ciascuna cellula sono leggermente diverse l’una dall’altra e le loro dimensioni e struttura sono determinate dalla funzione per la quale sono specificamente destinate.

Ad esempio, quelle cellule che sono coinvolte nei processi di sintesi di grandi volumi di proteine richiedono una rete RE molto più grande di quelle che non lo fanno.

Esistono due tipi di RE: liscio e rugoso. La superficie esterna del RE ruvido è chiamata citosol ed è coperta da ribosomi, mentre il RE liscio è completamente priva di ribosomi

La sintesi proteica avviene nel RE rugoso?

Torniamo ai ribosomi. Entrambi, cioè RE liscio e RE rugoso traducono l’RNA messaggero (mRNA da ora in poi) in sequenze polipeptidiche.

Il luogo in cui si verifica la sintesi proteica è determinato dalle possibili modifiche post-traduzionali. Le proteine che prendono di mira il RE spesso contengono una sequenza specifica, che è chiamata segnale.

Questa sequenza di segnali viene sintetizzata all’inizio della traduzione e, una volta formata, viaggia verso il grezzo. I ribosomi che possiedono questo tipo di mRNA insieme alle proteine parzialmente sintetizzate si legano al RE, dove la sintesi proteica viene interrotta e si traduce in proteine complete.

Una volta completata la traduzione, le proteine vengono rilasciate nei canali RE e il processo di secrezione proteica continua.

La sintesi proteica avviene nei mitocondri?

Probabilmente sai che anche i mitocondri contengono ribosomi e sono quindi coinvolti nel processo di sintesi proteica dei 13 geni codificati dal cromosoma mitocondriale.

Ricerche recenti hanno dimostrato che alcune proteine codificate dai nuclei sono anche sintetizzate sulla superficie dei mitocondri.

Sintesi proteine

Quindi, alla fine… Dove si produce la sintesi proteica?

Da quanto riportato in questo articolo, sembra che rispondere alla domanda su dove avvenga la sintesi proteica non sia così semplice come potrebbe sembrare, infatti, come diversi studi hanno scientifici hanno dimostrato, questo processo si svolge in vari siti.

L’unica cosa che sembra chiara è che la sintesi proteica avviene in tutte le parti delle cellule che contengono ribosomi perché, in breve, questi sono i “macchinari” responsabili del processo in corso.

Ciò significa che la sintesi proteica avviene nel citoplasma, nella parte superiore del RE rugoso, nei mitocondri e nella membrana mitocondriale

È anche certo che la sintesi proteica non avviene né nel nucleo né nel nucleolo. Infatti le proteine sono macromolecole, e non è possibile che passino attraverso la membrana che circonda il nucleo

Conclusioni

In breve, speriamo di esserti stati di aiuto in modo che tu abbia compreso meglio in cosa consiste il processo di sintesi con cui il tuo corpo è in grado di trasformare le proteine che ingerisci attraverso gli alimenti in elementi vitali per il proprio funzionamento.

Pensa, a questo proposito, che una volta realizzato questo meccanismo, il tuo corpo utilizzerà le proteine risultanti per rigenerare i tuoi tessuti o difenderti da microorganismi esterni, ad esempio

Link Correlati:

  • Trascrizione nella sintesi proteica
  • Come si adattano le proteine del siero di latte (Whey Protein) alla salute?
  • Analisi delle Proteine: Metodi, Affidabilità e Qualità
  • Perché abbiamo bisogno delle Proteine?
Valutazione Sintesi Proteica

Importanza - 100%

Scopo per l'organismo - 100%

Dove si produce - 100%

Conclusioni - 100%

100%

Valutazione HSN: 4 /5
Content Protection by DMCA.com
Su Melanie Ramos
Melanie Ramos
Attraverso il Blog HSN, Melanie Ramos espone le conoscenze e i contenuti più attuali, alla portata dei lettori che vogliano imparare.
Vedi Anche
Quante proteine contiene il pollo?
Quante proteine contiene il Pollo?

Quante proteine contiene il pollo? Se te lo sei sempre chiesto, questo articolo ti interessa… …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *