Acido malico e sue proprietà

Acido malico e sue proprietà

17L’Acido Malico è un componente presente in molti alimenti che mangiamo quotidianamente e sebbene sia presente in vari frutti e verdure, l’assunzione di integratori di acido malico può portare ad aumentare la nostra salute, oltre a trattare varie patologie.

Che cos’è l’Acido Malico?

L’acido malico è un acido dicarbossilico che si trova in molte verdure e frutta ed è anche prodotto naturalmente dal corpo umano. Si trova principalmente in cibi acidi o acidi aromatici. Se mangiato, produce un gusto amaro morbido e persistente. La fonte più comune di questo composto è la mela. L’acido malico ha una struttura cristallina, incolore e solubile in acqua.

È responsabile dell’acidità delle mele verdi e di altri frutti acerbi

Questo acido fu originariamente isolato in una mela dal chimico svedese Carl Wilhelm Scheele nel 1785. Nel 1787 Antoine-Laurent de Lavoisier, un chimico francese, suggerì che l’acido appena scoperto fosse chiamato acide Malique dopo la parola latina malum, che significa mela

Dove si trova l’Acido Malico?

Le fonti più ricche di acido malico sono frutta e verdura, in particolare le mele verdi. Altre fonti ricche includono: ciliegie, albicocche, mirtilli, pesche, rabarbaro, prugne, pomodori, pere, ananas, ribes e lamponi.

Fonti acido malico

Uno dei principali problemi che si presentano al momento e per i quali si può vedere la concentrazione e la presenza di acido malico in queste fonti è dovuto ai processi di trasporto e maturazione. Pertanto, optare per il percorso di integrazione al fine di ottenere i suoi benefici è una decisione più ottimale.

A cosa serve l’Acido Malico?

Attualmente, l’acido malico viene utilizzato anche come integratore alimentare a causa degli importanti benefici per la salute che offre.

  • L’uso più comune di acido malico è in prodotti alimentari, bevande e prodotti per la cura personale come bevande analcoliche, sidri e vini, crema di latte, pasticceria, preparazioni di frutta e marmellate, dessert, prodotti da forno e prodotti per la cura della salute e quella e personale, grazie alle sue proprietà di conservante.
  • Di solito viene aggiunto in quei cibi acidi per essere più dolce al palato.
  • È un ingrediente di collutori e dentifrici perché stimola la produzione di saliva e riduce la quantità di batteri nocivi in bocca.
  • L’acido malico è coinvolto nel metabolismo e nel bypass dell’adenosina trifosfato (ATP), che svolge un ruolo centrale nei tassi di produzione di energia di tutte le cellule del corpo. L’acido malico è usato per trattare le persone con sindrome da affaticamento cronico e fibromialgia, che causano forti dolori ai muscoli e ai tendini.
  • L’Acido Malico ha anche il vantaggio di essere un chelante metallico che aiuta a disintossicare il corpo.
  • Quando applicato sulla pelle, chiude i pori, rende la pelle più levigata e limita i segni di rughe o linee di espressione.

Pelle acido malico

Acido Malico e Ciclo di Krebs

Il corpo umano beneficia dell’acido malico per produzione di energia. In questo senso, l’acido malico è un componente essenziale del ciclo di Krebs, in cui avviene la conversione di energia dai nutrienti (carboidrati, proteine, grassi e acqua) e che genererà energia per le attività aerobiche e anaerobiche. Se non esiste un livello adeguato di acido malico, questo processo metabolico non può essere eseguito normalmente e può causare uno scenario di affaticamento.

Energia dell'acido malico

Mangiare cibo o assumere integratori ricchi di acido malico può aiutare ad aumentare la presenza cellulare di questo componente e supportare i processi fisiologici del corpo.

Come danneggia il Deficit dell’Acido Malico

L’acido malico svolge un ruolo di primo piano a livello di energia e il suo deficit porta a una perdita di questa capacità, peggiorando le varie sfaccettature della vita della persona, a causa della mancanza di motivazione o desiderio di compiti quotidiani, come vedere le loro prestazioni a livello sportivo peggiorate.

Acido Malico e Fibromialgia

È uno dei punti di applicazione più importanti e, sebbene non sia destinato a trattare la malattia stessa, il suo obiettivo è mitigare i sintomi della fibromialgia . Questa patologia è una condizione cronica in cui il sintomo principale soffrirà di una certa intensità di dolore durante il giorno.

Livello cognitivo

Colpisce anche vari livelli o sistemi del corpo, come a livello muscolare, energetico, mentale e di concentrazione, gastrointestinale, neurologico e ormonale.

I pazienti di fibromialgia mantengono questa costante battaglia con il dolore che si traduce in una lunga cascata di sintomi derivati dalla malattia:
  • Dolore costante o cronico nei muscoli di tutto il corpo, in particolare spalle, collo, parte bassa della schiena e fianchi.
  • Crampi e spasmi muscolari, accompagnati da rigidità muscolare.
  • Debolezza muscolare, specialmente alle estremità.
  • Difficoltà a recuperare dopo l’attività fisica.

Migliora il Recupero e Riduci il Dolore

L’acido malico come trattamento per la fibromialgia può prevenire l’ipossia nei tessuti muscolari, cioè può aiutare i tessuti muscolari a ottenere più ossigeno, migliorare la produzione di energia nelle cellule muscolari e prevenire rottura del tessuto muscolare. Questa degradazione e rottura dei tessuti può essere una delle ragioni che causano un’eccessiva sensibilità al dolore.

Nuoto

I pazienti con fibromialgia possono vedere le loro prestazioni fisiche e il recupero migliorare con ogni sessione sportiva, oltre a sperimentare miglioramenti nella resistenza muscolare

Acido Malico con Magnesio per curare la Fibromialgia

Molte persone integrano acido malico con magnesio per contrastare il dolore alle articolazioni e al tessuto connettivo.

È stato dimostrato chiaramente che il magnesio allevia vari sintomi della fibromialgia, incluso il dolore.

Il magnesio ha un grande effetto calmante sul corpo e ha anche un effetto positivo sul tessuto muscolare. Se combinato con acido malico, sembra davvero aiutare a sbarazzarsi di affaticamento e dolore.

Inoltre, l’acido malico avvantaggia il corpo stimolando il sistema immunitario e producendo energia. Questo aiuta ad alleviare l’affaticamento (sindrome da affaticamento cronico) che è spesso associato alla fibromialgia.

Il modo di assumere Acido Malico e Magnesio sarebbe:
  • Iniziare con 600 mg di acido malico e 150 mg di magnesio due volte al giorno
  • Aumentare fino a 1200 mg di acido malico e 300 mg di magnesio

Benefici dell’Acido Malico

Sindrome dell’affaticamento cronico

L’acido malico ha dimostrato di favorire il metabolismo del corpo e la produzione di energia. Ciò è dovuto al ruolo che svolge nel ciclo di Krebs, cioè interviene nelle reazioni che si verificano sistematicamente nel corpo che aiutano le cellule a produrre energia dal cibo.

Questo processo di creazione di energia si svolge nei mitocondri delle cellule e richiede una varietà di diversi enzimi e composti. L’acido è un composto intermedio che funge da catalizzatore per la produzione di energia e può stimolare l’aumento della produzione di ATP, che è una forma di energia. L’acido malico, oltre al suo ruolo nel ciclo di Krebs, aiuta anche a guarire dopo l’esercizio fisico, contrastando l’accumulo di acido lattico.

Fatica cronica acido malico

Migliora la forza muscolare

L’acido malico migliora forza, rendimento e recupero muscolare dopo l’esercizio. Ha la capacità di invertire rapidamente debolezza muscolare, affaticamento o stanchezza. L’acido malico inoltre ripristina l’energia rapida per il corpo e favorisce la vigilanza mentale.

Riduce la tossicità dei metalli

La capacità dell’acido malico di legarsi e inattivare le tossine metalliche nel corpo, come piombo e alluminio, lo rende un “chelatore di metallo“. L’acido malico riduce i metalli pesanti accumulati nel corpo e riduce il rischio di danni al fegato e disturbi cerebrali come il morbo di Alzheimer.

Migliora l’igiene orale

L’acido malico è un ingrediente popolare che viene aggiunto a dentifrici e collutori a causa del suo effetto antisettico nel ridurre i batteri nella bocca. L’acido malico stimola anche la produzione di saliva che aiuta a ridurre i batteri e promuovere una migliore igiene orale e denti e gengive più sani.

Migliora la condizione della pelle

L’acido malico è usato nei prodotti cosmetici per esfoliare la pelle. L’acido malico promuove una pelle più liscia, levigata, più soda, dall’aspetto più giovane.

Digestione acido malico

Favorisce la digestione

L’acido malico può essere usato per migliorare le funzioni digestive dello stomaco fornendo abbastanza idrogeno per l’acidificazione dello stomaco. Da 1000 a 1.500 mg di acido malico possono fornire una grande quantità di idrogeno necessaria per innescare il rilascio di pepsina. La bassa produzione di acido cloridrico (acido dello stomaco) è una condizione molto comune e potenzialmente grave chiamata ipocloridria.

L’ipocloridria può portare a numerose condizioni di salute e carenze nutrizionali. Vari nutrienti e minerali dipendono da adeguate quantità di acido gastrico per l’uso come calcio, magnesio, zinco, sodio, cromo, rame, manganese e selenio.

Come assumere l’Acido Malico?

La dose raccomandata è 600mg, tre volte al giorno, essendo il formato di polvere più comodo e pratico. L’acido malico è considerato sicuro per l’uso, ma può avere diversi effetti collaterali, come: eruzione cutanea, orticaria o sensazione di oppressione al petto può essere il risultato di un consumo eccessivo di questo composto.

Voci Correlate

  • Ragioni per cui mi sento sempre stanco
  • Come Ridurre lo Stress?
Valutazione Acido Malico

Ridurre i sintomi della fibromialgia - 88%

Igiene orale - 90%

Miglioramento della digestione - 94%

Aumento del livello di energia - 91%

Promuove le prestazioni sportive - 85%

Come usarlo - 96%

91%

Valutazione HSN: 4.45 /5
Content Protection by DMCA.com
Su Melanie Ramos
Melanie Ramos
Attraverso il Blog HSN, Melanie Ramos espone le conoscenze e i contenuti più attuali, alla portata dei lettori che vogliano imparare.
Vedi Anche
Nadh per l'energia nello sport
NADH – Un integratore con cui stimolare il metabolismo

Il NADH (nicotinammide adenina dinucleotide) è un coenzima che si trova in tutto l’organismo e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *