Integratori per Smettere di Fumare: Smetti una volta per tutte!

Integratori per Smettere di Fumare: Smetti una volta per tutte!

Oggi ti offriamo informazioni su una serie di integratori per smettere di fumare con il potenziale per aiutarti a eliminare questa abitudine una volta per tutte e migliorare la tua salute.

Il fumo è una delle abitudini più dannose per la salute che, senza dubbio, è attualmente molto diffusa.

Il motivo per cui le persone continuano ad essere dipendenti da questa cattiva abitudine è a causa dell’effetto di dipendenza della nicotina nelle sigarette.

Ragioni per smettere di fumare

Le ragioni per smettere di fumare, non importa quanto possa sembrare difficile, non possono essere imposte, ed è chiaro, devono essere le tue.

Smettere di fumare è sempre una buona idea per la salute delle persone, ma è anche un processo duro e difficile che ti metterà alla prova. Ragioni per smettere di fumare

Il primo passo è capire perché dovresti smettere di fumare.

Inizia chiedendoti:

  • Il fumo mi appaga?
  • Sono di più i pro o i contro?
Se la tua risposta ad entrambe le domande è no, hai già iniziato il tuo percorso per uscire da questa dipendenza che mette a rischio la tua salute e quella di chi ti circonda, senza completare questo passaggio ricadrai sempre nell’abitudine di fumare.
Continua a trovare motivi per smettere:
  • Fumare influisce negativamente sulla mia salute?
  • Fumare rappresenta una parte significativa della mia spesa economica settimanale?
  • Il fumo mi toglie tempo con la mia famiglia?
  • Voglio sentirmi di nuovo com’ero prima di iniziare a fumare?
Fumare è un’abitudine che colpisce seriamente la tua salute, a volte semplicemente ricordare quella partita di calcio con i tuoi colleghi di anni fa, mentre ora non sei in grado di correre per 10 minuti senza fatica e doversi fermare, può aiutarti a fare il passo per lasciarlo.
Smettere di fumare produce un risparmio notevole, tenendo conto che il numero medio di sigarette consumate da un fumatore moderato è di 10 al giorno e che ogni confezione costa circa 5 € sulla penisola, il risparmio è maggiore € 75 al mese. Risparmia soldi smettendo di fumare

Continuare a fumare ripaga davvero il tuo investimento di tempo, denaro e salute?

  • Con quei soldi puoi invitare tua figlia o tuo figlio a cena, con il quale puoi passare più tempo senza esporli agli effetti nocivi del fumo di sigaretta
  • Puoi pagare per la palestra;
  • Oppure, se risparmi qualche mese, la tua prossima vacanza estiva.

Benefici dello smettere di fumare

Assolutamente tutti i fumatori che smettono di fumare ne traggono beneficio.

Gli effetti sulla salute, secondo le informazioni fornite dall’OMS, son: benefici di smettere di fumare

Pericoli del tabacco

Il tabacco è anche associato allo sviluppo di malattie e disfunzioni in tutti gli organi del corpo delle persone.
Circa la metà delle persone che non smettono di consumo di tabacco morirà per la complicazione di alcune malattie derivate dal fumo. L’esposizione cronica al fumo aumenta il rischio di soffrire:
  • Cancro.
  • Malattie cardiovascolari.
  • Infarto.
  • Malattie polmonari.
  • Diabete.
  • Broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO): enfisema; Bronchite cronica.
  • Contrazione della tubercolosi e altre infezioni respiratorie.
  • Retinopatie, malattie vascolari oculari e malattie degli occhi.
  • Alterazioni nel corretto funzionamento del sistema immunitario, comprese le malattie autoimmuni.
Rischi di morte in base alla fascia di età dovuti al tabacco

Quoziente di rischio di morte in base alla fascia di età e differenza di rischio di morte tra fumatori e non fumatori.

Smettere di fumare prima dei 50 anni riduce significativamente il rischio di morte prematura per qualsiasi causa.

Erbe naturali per smettere di fumare

Attualmente ci sono pochissimi trattamenti approvati per smettere di fumare, la maggior parte di essi si basa su psicostimolanti che integrano l’azione della nicotina nel cervello. Infatti, uno dei metodi più utilizzati per smettere di fumare è l’uso della terapia sostitutiva della nicotina attraverso gomme da masticare, cerotti, vaporizzatori o altre vie di somministrazione. Ashwagandha per smettere di fumare

Abbiamo a disposizione una serie di erbe che sono state tradizionalmente utilizzate per smettere di fumare, come l’estratto di Ashwagandha. Integratori per smettere di fumare.

Tutti hanno prove limitate di efficacia clinica e attualmente non esiste un trattamento raccomandato da enti di riferimento internazionali che raccomandano l’uso di composti botanici per la cessazione del consumo di sigarette.

Quali integratori ti aiuteranno a smettere di fumare

La maggior parte degli integratori alimentari che possono avere un effetto sullo smettere di fumare si basano sui loro meccanismi dopaminergici che possono far fronte ai sintomi centrali di astinenza da nicotina. Effetti e interrelazioni tra: Dopamina, Noradrenalina e Serotonina.

Effetti e interrelazioni tra i 3 principali neurotrasmettitori (Dopamina, Noradrenalina e Serotonina).

Di seguito alcuni integratori alimentari per smettere di fumare il cui uso è raccomandato:

  • 5-HTP: Come precursore della serotonina.
  • Estratto di Mucuna Pruriens: Per il suo contenuto di Levodopa, l’amminoacido precursore della dopamina.
  • Estratto di Ashwagandha: Per la gestione dello stress indotto dall cessazione della somministrazione di una sostanza che crea dipendenza come la nicotina.
Ashwangandha VS Placebo

Effetti di Ashwagandha vs Placebo su vari indicatori di ansia.

Anche in questo caso, se hai deciso di smettere di fumare, contatta il tuo medico per informazioni sulle opzioni disponibili per aiutarti a raggiungere il tuo obiettivo.

Gli integratori alimentari non sono destinati alla prevenzione di condizioni che richiedono cure mediche, inclusa l’astinenza o qualsiasi effetto indesiderato.

Perché si tende a ingrassare smettendo di fumare?

Uno dei principali effetti indesiderati dello smettere di fumare è l’aumento di peso.

L’aumento di peso medio associato allo smettere di fumare è di 4,1kg.

Effetti dello smettere di fumare

Forest plot che mostra l’effetto negativo dell’abbandono del tabacco sull’aumento di peso corporeo.

Il tabacco non è la scusa per non ingrassare. Sebbene la nicotina abbia un chiaro effetto anoressico e possa aumentare leggermente il dispendio energetico (tasso metabolico basale), l’aumento di peso è dovuto all’aumento dell’apporto calorico per integrare gli effetti dopaminergici di nicotina. Neuroormoni

Rappresentazione grafica degli (neuro) ormoni che regolano l’omeostasi dell’appetito.

Il discorso è complesso, ma per semplificarlo:

Qualsiasi alterazione dell’equilibrio dei sistemi di ricompensa, modulata da neurotrasmettitori come Dopamina o Serotonina (che vengono alterati dopo aver smesso di fumare), si traduce in un aumento dell’apporto energetico e in una perdita di controllo della regolazione della sazietà.
Fattori che determinano l'appetibilità e la godibilità di un cibo

Fattori che determinano l’appetibilità e il godimento di un cibo.

Ciò fa sì che il nostro apporto calorico aumenti in modo significativo, soprattutto perché la maggior parte degli alimenti che vogliamo consumare sono quelli con densità calorica più alta, più alta in zuccheri e grassi che producono una risposta cerebrale più intensa grazie al loro bene appetibilità.

Benefici dell’esercizio fisico per smettere di fumare

L’esercizio fisico è una delle terapie comportamentali con le maggiori prove oggi per la riduzione dei sintomi derivati dallo smettere di fumare. Cambiamenti negli indici di sensibilità all'ansia tra esercizio fisico e stile di vita sedentario

Variazioni degli indici di sensibilità all’ansia tra il gruppo che ha svolto esercizio fisico e quello sedentario, in sole 5 sedute.

L’esercizio fisico è in grado di aumentare l’eccitazione, affrontando la sensibilità all’ansia e ai comportamenti psico-emotivi che possono portare a ricadute.

Benefici dell'esercizio fisico per smettere di fumare

Benefici dell’esercizio fisico per smettere di fumare.

L’esecuzione di 3 semplici sessioni di allenamento aerobico a settimana, della durata di 35 minuti, per 15 settimane, ha ridotto significativamente i sintomi di astinenza da nicotina e ha migliorato il desiderio di smettere di fumare (Smiths et al., 2016).
Bibliografia
  1. Broman-Fulks, J. J., & Storey, K. M. (2008). Evaluation of a brief aerobic exercise intervention for high anxiety sensitivity. Anxiety, Stress and Coping, 21(2), 117–128.
  2. Chandrasekhar, K., Kapoor, J., & Anishetty, S. (2012). A prospective, randomized double-blind, placebo-controlled study of safety and efficacy of a high-concentration full-spectrum extract of Ashwagandha root in reducing stress and anxiety in adults. Indian Journal of Psychological Medicine, 34(3), 255–262.
  3. Leas, E. C., Pierce, J. P., Benmarhnia, T., White, M. M., Noble, M. L., Trinidad, D. R., & Strong, D. R. (2018). Effectiveness of pharmaceutical smoking cessation AIDS in a nationally representative cohort of American smokers. Journal of the National Cancer Institute, 110(6), 581–587.
  4. Liu, Y., Zhao, J., & Guo, W. (2018). Emotional roles of mono-aminergic neurotransmitters in major depressive disorder and anxiety disorders. Frontiers in Psychology, 9(NOV), 2201.
  5. McDonough, M. (2015). Update on medicines for smoking cessation. Australian Prescriber, 38(4), 106–110.
  6. Nakano, K., Kyutoku, Y., Sawa, M., Matsumura, S., Dan, I., & Fushiki, T. (2013). Analyzing comprehensive palatability of cheese products by multivariate regression to its subdomains. Food Science and Nutrition, 1(5), 369–376.
  7. Nieoullon, A. (2002). Dopamine and the regulation of cognition and attention. Progress in Neurobiology, 67(1), 53–83.
  8. Smits, J. A. J., Zvolensky, M. J., Davis, M. L., Rosenfield, D., Marcus, B. H., Church, T. S., … Baird, S. O. (2016). The efficacy of vigorous-intensity exercise as an aid to smoking cessation in adults with high anxiety sensitivity: A randomized controlled trial. Psychosomatic Medicine, 78(3), 354–364.
  9. Thun, M. J., Carter, B. D., Feskanich, D., Freedman, N. D., Prentice, R., Lopez, A. D., … Gapstur, S. M. (2013). 50-Year Trends in Smoking-Related Mortality in the United States. New England Journal of Medicine, 368(4), 351–364.
  10. Tian, J., Venn, A., Otahal, P., & Gall, S. (2015). The association between quitting smoking and weight gain: A systemic review and meta-analysis of prospective cohort studies. Obesity Reviews, 16(10), 883–901.
  11. Volkow, N. D., Wang, G. J., & Baler, R. D. (2011). Reward, dopamine and the control of food intake: Implications for obesity. Trends in Cognitive Sciences, 15(1), 37–46.
  12. Yang, J. J., Yu, D., Wen, W., Shu, X. O., Saito, E., Rahman, S., … Zheng, W. (2019). Tobacco Smoking and Mortality in Asia: A Pooled Meta-analysis. JAMA Network Open, 2(3), e191474.

Voci Correlate

  • Se sei ancora un fumatore, ti interesserà conoscere gli integratori che possono migliorare la tua qualità di vita. Visita questo link.
  • Qual è la relazione tra nicotina e perdita di peso? Te lo spieghiamo qui.
  • Tutto quello che devi sapere sull’Ashwagandha nel seguente articolo.
Valutazione Integratori per Smettere di Fumare

Quali sono - 100%

Come funzionano - 100%

Estratto di Erbe - 100%

Raccomandazioni - 100%

100%

Valutazione HSN: 5 /5
Content Protection by DMCA.com
Su Alfredo Valdés
Alfredo Valdés
Specialista in allenamento in fisiopatologia metabolica e in effetti biomolecolari dell’alimentazione e esercizio fisico, vi parlerá nei suoi articoli del complesso mondo della nutrizione sportiva e clinica, in modo semplice e con senso critico.
Vedi Anche
Integratori per il Jet Lag
Jet Lag: Che cos’è, cause e Come combatterlo

Il jet lag è un prococesso che esercita un’influenza rilevante sul rendimento dell’atleta. Con certi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *