Fosfatidilserina, conosce le sue proprietà e l’aiuto per le funzioni cerebrali

Fosfatidilserina, conosce le sue proprietà e l’aiuto per le funzioni cerebrali

Che cos’è la Fosfatidilserina?

La fosfatidilserina è un tipo di acido fosfolipidico, che svolge un ruolo essenziale nel garantire la flessibilità e la permeabilità della membrana cellulare, consentendo l’ingresso e l’uscita dei nutrienti a ciascuna cellula, oltre a cooperare per espellere i prodotti metabolici di scarto prodotti nelle varie reazioni chimiche prodotte all’interno della membrana cellulare, mantenendo una perfetta salute e un normale funzionamento.

La fosfatidilserina può giovare a tutti coloro che cercano di migliorare la funzione mentale, migliorare il recupero dall’esercizio, diminuire i livelli di cortisolo o aumentare la massa muscolare e la forza

Sinapsi

La fosfatidilserina migliora la trasmissione di impulsi elettrici neurali

L’importanza della fosfatidilserina risiede anche nell’essere un componente attivo nella produzione della membrana cellulare, in particolare nel caso dei neuroni o delle cellule cerebrali, e inoltre, sintetizzando l’acetilcolina, un tipo di neurotrasmettitore con alta rilevanza nella memoria a breve termine

Funzione della Fosfatidilserina

I fosfolipidi, sostanze liposolubili, sono molecole che contengono aminoacidi e acidi grassi che si trovano in tutte le membrane cellulari del nostro corpo, formano la membrana esterna che circonda ogni cellula del nostro corpo, che separa l’interno della cellula dall’esterno, controllando il flusso dei nutrienti.

La fosfatidilserina è un tipo di fosfolipide, un elemento costitutivo delle membrane cellulari

Fosfatidilserina benefici

La fosfatidilserina si trova in concentrazioni particolarmente elevate nel cervello e in tutte le cellule nervose

La fosfatidilserina è uno dei neuronutrienti più importanti nel corpo umano e svolge un ruolo importante nella riparazione delle cellule danneggiate, nella produzione di neurotrasmettitori, promuove la normale funzione cerebrale e si ritiene che aiuti la crescita di nuova massa muscolare

Supplementi a base di Fosfatidilserina

I supplementi di fosfatidilserina derivano sia dalla lecitina di soia che da girasole e vengono rapidamente assorbiti nel cervello e possono compensare i bassi livelli di questo fosfolipide e quindi prevenire o addirittura invertire il declino della funzione cervello legato all’età.

D’altra parte, possiamo anche acquistare prodotti colinergici, cioè promuovono livelli aumentati di acetilcolina e colina nel cervello, come nel caso di Evobrain

Come assumere la Fosfatidilserina?

La fosfatidilserina si trova in molti alimenti, come riso e verdure a foglia verde, ma solo in piccole quantità, quindi assumere un integratore può essere molto benefico per la salute. La fosfatidilserina è ben tollerata alle dosi consigliate con pochi effetti collaterali.

La dose standard di fosfatidilserina, per prevenire i sintomi del declino cognitivo, è di 300 mg al giorno, suddivisa in 3 volte

Carenza di Fosfatidilserina

Come accennato, il nostro corpo richiede questa sostanza per il corretto mantenimento e rigenerazione della membrana cellulare, ottimizzandone la capacità permeabile, e il rilascio di neurotrasmettitori, come acetilcolina e dopamina;

Dopamina

Sebbene l’organismo stesso possa soddisfare queste esigenze, il passaggio dell’età provocherà una diminuzione della produzione e del mantenimento dei corretti livelli di fosfatidilserina

Il deficit nella produzione di fosfatidilserina è correlato a determinati tipi di problemi neurologici e disturbi che influenzano la capacità cognitiva. Tra i casi più gravi si possono trovare: depressione, Alzheimer o Parkinson
Fosfatidilserina sinapsi

Come misura preventiva, optare per l’integrazione di fosfatidilserina può ritardare o addirittura invertire i sintomi peggiori

Benefici della Supplementazione con Fosfatidilserina

Poiché si potrebbe ripristinare l’integrità della membrana cellulare, stimolare la crescita delle cellule nervose, promuovere la sintesi di neurotrasmettitori come dopamina e serotonina, ridurre i livelli di cortisolo, migliorare la connessione tra i neuroni e causare un corretto funzionamento degli organi cerebrali, come la corteccia, l’ipotalamo e la ghiandola pituitaria.

Proprietà della Fosfatidilserina

  • La Fosfatidilserina è un nutriente che aiuta a fornire energia per il compito intensivo di neurogenesi (la creazione di nuove cellule cerebrali)
  • Stimola la produzione di acetilcolina, che può consentire al cervello di inviare impulsi attraverso i neuroni in modo rapido ed efficiente.
  • È un supporto naturale per i fosfolipidi, presenti in tutte le cellule del corpo. I fosfolipidi sono coinvolti nella mobilizzazione e nell’utilizzo dei grassi e costituiscono i due terzi della struttura del cervello.
  • Comunica con il sistema immunitario per uccidere le cellule cerebrali danneggiate.
  • Agisce come un antiossidante per proteggere il cervello dallo stress ossidativo.
  • Migliora i sintomi del deterioramento cognitivo che si verificano durante l’invecchiamento, come diminuzione della concentrazione, capacità di apprendimento e memoria.
  • Aiuta a ridurre i sintomi della depressione, come irritabilità, incapacità di dormire, pensieri negativi o perdita di appetito tra gli altri.
  • Aiuta a migliorare i sintomi della malattia di Alzheimer, la forma più comune di demenza, che colpisce la parte del cervello che controlla il linguaggio, il pensiero, la memoria e la capacità di influenzare della persona per svolgere le proprie attività quotidiane.

Benefici della Fosfatidilserina per le Funzioni Cerebrali

Rafforza la memoria, promuove l’apprendimento e altre funzioni cognitive

La fosfatidilserina permette alle cellule del cervello di metabolizzare il glucosio che viene quindi rilasciato e si lega ai neurotrasmettitori, che è importante per l’apprendimento, la memoria e altre funzioni cognitive.

La fosfatidilserina aumenta la comunicazione tra le cellule del cervello (sinapsi), aumentando il numero di siti recettori di membrana per la ricezione dei messaggi

Fosfatidilserina stato di animo

Inoltre modula la fluidità delle membrane cellulari essenziali per la capacità delle cellule cerebrali di inviare e ricevere comunicazioni chimiche

Studi scientifici dimostrano che la fosfatidilserina ripristina e lava il cervello e la produzione di acetilcolina, un neurotrasmettitore molto importante per la memoria

Allevia la depressione e migliora lo stato d’animo

La fosfatidilserina stimola anche il cervello a produrre dopamina (un neurotrasmettitore cerebrale è correlato alle funzioni motorie, alle emozioni e alle sensazioni di piacere).

Se aggiungiamo acidi grassi essenziali Omega-3, prestando particolare attenzione al contenuto di DHA, possiamo amplificare i benefici della fosfatidilserina

Massa cerebrale

La massa cerebrale è costituita da un’alta percentuale di DHA, quindi interverremmo direttamente fornendo i “mattoni” che supportano il nostro cervello

Uno studio ha rivelato che i pazienti con diagnosi di depressione clinica hanno mostrato un miglioramento dei sintomi a seguito dell’assunzione giornaliera di fosfatidilserina. Si ritiene inoltre che una riduzione dei livelli di dopamina contribuisca ai disturbi da deficit di attenzione e questa sostanza naturale ha dimostrato di essere un agente terapeutico efficace per ADD e ADHD (Disturbo da deficit di attenzione e iperattività)

La dose da combinare con l’Omega-3 sarà di 400-500 mg di fosfatidilserina + almeno 250 mg di DHA, al giorno

Inibisce lo stress indotto dal cortisolo

Questo fosfolipide sembra avere proprietà di soppressione del cortisolo. Il cortisolo è un ormone rilasciato durante i periodi di stress fisico o mentale. Lunghi periodi di elevati livelli di cortisolo hanno effetti dannosi su:

  • la pressione arteriosa,
  • il funzionamento del cuore,
  • i livelli di zucchero nel sangue,
  • il funzionamento immune,
  • la memoria, e
  • lo stato d’animo.

Il cortisolo è noto per aumentare il catabolismo (rottura) del tessuto muscolare, quindi tenere a bada questo ormone è motivo di preoccupazione per gli atleti

Cortisolo e sport

Livelli elevati di cortisolo nel sangue riducono la velocità di recupero dall’esercizio fisico e possibilmente riducono la resistenza muscolare e portano ad un aumento del rischio di sovrallenamento

Questi benefici della fosfatidilserina includono una riduzione del tempo di recupero dopo l’esercizio e la riduzione del dolore avvertito nei muscoli scheletrici. La fosfatidilserina sembra abbassare i livelli di cortisolo solo quando è elevata, ma non li abbassa al di sotto del normale.

Uno studio mostra che 800 mg di fosfatidilserina, assunti in dosi orali divise, sopprimono il cortisolo causato da un intenso allenamento con i pesi oltre ad aiutare contro gli effetti fisiologici negativi di più stretching e/o allenamento

Bibliografia

Voci Correlate

Valutazione Fosfatidilserina

Chiarezza Mentale - 100%

Migliora l’attenzione nei compiti cognitivi - 100%

Riduzione dell'affaticamento mentale nei compiti cognitivi - 100%

Riduzione dello stress - 100%

Riduzione dell'ansia - 100%

Senso di benessere - 100%

Migliora la concentrazione - 100%

Appoggio allo studio - 100%

100%

Valutazione HSN: 5 /5
Content Protection by DMCA.com
Su Melanie Ramos
Melanie Ramos
Attraverso il Blog HSN, Melanie Ramos espone le conoscenze e i contenuti più attuali, alla portata dei lettori che vogliano imparare.
Vedi Anche
Integratori per Studiare: Esprimi il Massimo delle tue Capacità

I supplementi allo studio cercano di migliorare la concentrazione, la vigilanza e ridurre l’affaticamento mentale, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *