Come assumere la Vitamina D? È sufficiente prendere il Sole?

Come assumere la Vitamina D? È sufficiente prendere il Sole?

La vitamina D è quel “personaggio particolare” all’interno della sua specie che si caratterizza per essere ottenuta principalmente dal Sole, attraverso la pelle, anche se non bisogna trascurare l’importante ruolo che gli alimenti che lo contengono e la via di integrazione possono svolgere nel proprio organismo. Come assumere la vitamina D? Senza ulteriori indugi, iniziamo!

Come assumere la Vitamina D?

Desideri ottenere quantità extra di vitamina D con cui garantire la salute non solo delle tue ossa ma anche del resto dei tuoi organi e tessuti?

Prendi nota dei modi principali per ottenere questa fonte inesauribile di salute!

 

Infografia sulla Vitamina D di HSN

  • Attraverso l’esposizione al Sole. Ottieni il 100% di effetto esponendo il viso, le braccia e le gambe direttamente al Sole per circa 20 minuti al giorno
  • Assunzione di integratori alimentari
  • Attraverso la dieta. Tuttavia, non illuderti! La quantità di questo nutriente contenuto nel cibo è troppo bassa per soddisfare le esigenze quotidiane del tuo corpo. Per fare ciò, prova a ingerire cibi ricchi di vitamina D. Maggiori informazioni

Amplia le tue informazioni sulla Vitamina D – https://www.hsnstore.it/blog/nutrizione/vitamine/d/

Come prendere Il Sole per assorbire vitamina D?

Che si tratti di una vitamina o di qualsiasi altra sostanza nutritiva da ingerire, la quantità giornaliera raccomandata (continua a leggere) è quel limite che non dovresti superare per garantire il tuo benessere fisico e ottenere il massimo dall’integratore in questione.

Come assumere capsule di vitamina D?

Nel caso della vitamina D, l’assunzione giornaliera raccomandata dipenderà dal peso corporeo. Per darvi un’idea, un adulto del peso di circa 70 kg dovrebbe assumere una dose giornaliera approssimativa di 5.000 UI, quantità considerata adeguata per aumentare e mantenere il livello consigliato di 60 ng/ml.

Sappiamo cosa stai pensando. Questa quantità supera di gran lunga la dose minima raccomandata di 800 UI al giorno. Tuttavia, questa dose minima è limitata ad evitare una carenza acuta di vitamina D nel tuo corpo, con il conseguente rischio di rachitismo che ciò comporta.

Posso prendere una dose giornaliera di 5.000 UI senza rischi per la mia salute? Puoi e dovresti, poiché una tale dose è completamente raccomandata dagli esperti, poiché è priva di effetti collaterali.

Assumere integratori di vitamina D

Che cosa fare in caso di sovradosaggio?

Esiste la possibilità di un sovradosaggio di vitamina D? Sì, se ingerisci una quantità eccessivamente elevata di questa sostanza, il tuo corpo subirebbe intossicazione da vitamina D. Tale situazione si verifica quando la concentrazione di 25 (OH) D nel sangue supera i 250 ng/ml.

Adesso niente panico! La verità è che dovresti “lavorare sodo” per arrivare a sperimentare una concentrazione così alta di vitamina D nel tuo corpo. Non sorprende che l’intossicazione da vitamina D si verifichi solo se prendi più di 10.000 UI per un periodo di 3 mesi o più.

Tuttavia, andiamo anche oltre perché è molto probabile che l’avvelenamento si sia verificato solo se hai assunto una dose eccessiva giornaliera di 40.000 UI per almeno 3 mesi consecutivi.

I sintomi più frequenti di questo sovradosaggio sono l’ipercalcemia, che causa nausea e vomito, aumento della minzione, febbre, perdita di liquidi e sete, tra gli altri.

Se sospetti di aver avuto questo tipo di avvelenamento, consulta immediatamente il medico per far controllare i livelli ematici di vitamina D e calcio. Se i tuoi livelli di calcio non sono alti, non dovresti preoccuparti troppo.

Il trattamento di questa intossicazione sarà mirato a eliminare l’eccesso di calcio e vitamina D dal corpo, con una dieta adeguata, tra le altre misure. Nei casi più gravi può essere necessaria la dialisi.

Come combinarlo con la Vitamina K? Scommetti sulla sinergia!

Le “combo” più sinergiche spaziano nella nutrizione! Quella formata da vitamina D e vitamina K è una di quelle su cui dovresti scommettere.

In anticipo vi diciamo che studi recenti hanno stabilito che entrambe le sostanze sono fondamentali per mantenere la salute ai massimi livelli. In particolare, svolgono un ruolo essenziale nel mantenimento di una buona condizione ossea e nella corretta assimilazione del calcio.

Purtroppo la mancanza di vitamine è uno dei mali più diffusi nelle società moderne, motivo per cui ogni giorno cresce il numero di persone che scelgono di assumere integratori alimentari regolari di vitamine D3 e K2.

Il segreto sta nel sapere che insieme alla vitamina D3 devi assumere anche K2!

Hai dubbi sul modo in cui dovresti assumere contemporaneamente entrambe le vitamine? È normale ed è per questo che chiariremo le questioni principali che ti portano a prendere una combinazione per un migliore stato di salute e vitalità.

Come convergono vitamina K e vitamina D?

Funzionano in modo ottimale solo se presi in modo combinato

Per quanto strano possa sembrare, se prendi regolarmente un integratore di vitamina D, dovrai ingerire anche vitamina K2. La ragione? Lavorano insieme per assorbire il calcio, essendo i principali responsabili di fissarlo nella posizione corretta sul corpo ed evitando la deviazione di questo minerale in altre zone, che porterebbe alle temute calcificazioni o “pietre” nei reni.

Quindi, entrambe le vitamine hanno bisogno l’una dell’altra per funzionare al fine di rafforzare le ossa e la salute del cuore e delle arterie.

Qual è la dose ottimale?

Una nota: se stai assumendo anticoagulanti, dovresti consultare il tuo medico prima di iniziare a ingerire vitamina K2, poiché l’assunzione può ridurre l’effetto di questi farmaci a base di cumarina, come il warfarin.

La soluzione, dal momento che l’organismo ha bisogno di ingerire vitamina K per mantenere ossa e arterie in perfetta salute, potrebbe essere quella di assumere farmaci anticoagulanti che non siano inibitori della vitamina K.

Nel caso in cui ciò non fosse possibile, puoi sempre scegliere di assumere una dose minima di 45 mg di questa vitamina che non influenzerebbe l’effetto dei farmaci anticoagulanti, quindi è da considerarsi totalmente sicuro.

Le dosi di vitamina K2 raccomandate sono:

45 microgrammi di K2 al giorno se:

  • Stai assumendo anticoagulanti
  • Sei una persona sana, hai meno di 50 anni, non assumi vitamina D e vuoi essere prudente

100 microgrammi di K2 al giorno se:

  • Sei sano, hai meno di 50 anni e non assumi vitamina D aggiuntiva
  • Assumi fino a 2.500 Unità Internazionali di vitamina D al giorno

200 microgrammi di K2 al giorno se:

  • Hai in famiglia casi di osteoporosi o malattie cardiovascolari
  • Mostri i primi segni di osteoporosi o malattie cardiovascolari
  • Assumi più di 2.500 Unità Internazionali di vitamina D al giorno

Vitamina D, come assumerla combinata

Come combinare l’assunzione congiunta?

Entrambe le vitamine funzionano in modo indipendente. Ciò significa che non importa quanta vitamina D stai assumendo al giorno, a condizione che tu prenda la dose ottimale raccomandata di vitamina K, tra 100 e 200 mg al giorno. In questo modo potrai beneficiare dei suoi effetti (accedi).

Ti è chiaro come assumere la vitamina D, quella che viene dal Sole? Ovviamente non puoi dare un morso alla stella “re” ma possiamo assicurarti che, in termini di benefici, questi integratori sapranno di raggi solari concentrati.

Voci Correlate

Valutazione Come Assumere Vitamina D

Per delle ossa forti - 100%

Quando assumerla - 100%

Sovradosaggio - 100%

Combinazione con Vitamina K - 100%

100%

Valutazione HSN: 5 /5
Content Protection by DMCA.com
Su José Miguel Olivencia
José Miguel Olivencia
José Miguel Olivencia è un professionista della comunicazione e dello sport. Da sempre ha cercato di unire queste due passioni nelle sue diverse esperienze professionali, come avviene in HSN e sul Blog HSN.
Vedi Anche
Multivitaminico speciale donne
Multivitaminici Speciali Donne

Oggi parliamo dei Multivitaminici Speciali Donne, quali sono le particolarità? Perché un integratore specifico per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *