Sindrome da Rientro: come rendere meno doloroso il rientro dalle Vacanze?

Sindrome da Rientro: come rendere meno doloroso il rientro dalle Vacanze?

La sindrome da rientro non è una delle diagnosi mediche da trattare come una malattia, ma i suoi sintomi compaiono nel periodo post-vacanze, soprattutto in estate.

Che cos’è e come si produce la sindrome da rientro?

Dopo un periodo completamente rilassato e scollegato (o provato) dai compiti domestici e lavorativi, tornare alla routine quotidiana rappresenta una sfida che, in alcuni casi, richiede l’aiuto di un terapeuta.

Sindrome da rientro dalle vacanze

Non tornare dalle vacanze all’ultimo momento.

Quindi, è importante prendersela comoda, passo dopo passo, riconnettersi con la routine perché altrimenti sperimenteremo: stanchezza, ansia, mancanza di sonno e persino tristezza e depressione.

È giunto il momento, dobbiamo ammetterlo, l’estate è finita ed è tempo di tornare alla realtà. Facciamolo insieme nel miglior modo possibile.

Esiste davvero?

Come ho accennato all’inizio dell’articolo, nonostante non sia stata diagnosticata una malattia, la verità è che l’umore dopo il ritorno dalle vacanze può portare a cadere in una piccola depressione.

Per rispondere, è chiaro che esiste la sindrome da rientro. E devi lavorare per evitare di caderci dentro.

Per farlo, preparati a superare questi possibili problemi sarà fondamentale per non cadere nella negatività e recuperare la routine quotidiana il prima possibile dopo le vacanze.

Riprendersi dalle vacanze

Affronta il rientro dalle vacanze con positività.

Sintomi della depressione da fine vacanze

Questo periodo può durare da 2 a 3 giorni fino a due settimane. Più di questo periodo sarebbe considerato un caso estremo di stress.

Si consiglia di arrivare a casa un po’ prima per apportare le modifiche necessarie alle attività quotidiane.

Consigli per combatterla

Vuoi combattere la possibile sindrome da rientro?

Ecco alcuni consigli per te da mettere in pratica al tuo ritorno dalle prossime vacanze estive o da quelle che già ti stai godendo nel tuo luogo di riposo. Forza!

Consigli per combattere la sindrome da rientro

Grafico HSN.

Alimentazione

Gli esperti consigliano alcune pratiche per raggiungere stabilità e benessere al fine di superare questa sindrome da rientro.

È rilevante riprendere una dieta di qualità che abbia la quantità richiesta di proteine e altri macronutrienti, che forniscano nutrienti di qualità al posto dei grassi, che hai saputo accumulare durante le vacanze.

Che cosa mangiare per evitare la sindrome da rientro

Verdure al vapore.

Una volta rientrato a casa munisciti di verdure, frutta, ortaggi e molta acqua.

Si raccomanda di mangiare carne bianca cotta al vapore, alla piastra o al forno accompagnata da insalate verdi e frutta.

Alimenti che purificano l’organismo, che mantengono il corpo idratato e restituiscono i nutrienti e le vitamine necessarie per riprendersi dagli eccessi dell’estate.

Anche gli orari sono importanti. Recupera quelli che seguivi prima delle vacanze.

Esercizio fisico

Sicuramente per un certo tempo hai seguito uno stile di vita un po’ più sedentario.

Senza esercizio fisico la nostra ansia può aumentare, aggiunta a possibile tristezza, sconforto e depressione.

Esercizio fisico dopo il rientro dalle vacanze

Ritorna allo sport, alla routine e alla palestra.

Anche la mancanza di sport diminuisce i livelli di vitalità, più tempo senza esercizio più ti sentirai debole perché perdi massa muscolare.

Riprendi l’attività fisica lentamente, negli orari che facevi prima delle vacanze. Le prime settimane possono essere dure, ma con perseveranza riuscirai a raggiungere il livello precedentemente raggiunto.

Recupera la routine

Una volta finite le vacanze bisogna tornare alla routine.

Ritorno a scuola dopo le vacanze

Offri ai tuoi figli la normalità per il rientro a scuola e per la routine.

Questo elemento ci colpisce e ci travolge perché nel giro di pochi giorni dobbiamo assumere di nuovo tutti questi compiti, ma affrontiamo il fatto che la nostra mente è più lenta ed è difficile per lei concentrarsi, tornare al suo ritmo abituale.

Presto tornerai al tuo ritmo abituale, così potrai dedicarti anche a qualche attività per qualche giorno come l’allenamento del calcio, il ballo o quello che più ti piace ma facilmente, che non influirà affatto sulle prestazioni dei tuoi figli, ma lo farà ti aiutano ad attivarti poco a poco.

Riposo e sonno

In vacanza andiamo a letto e ci alziamo più tardi del solito. L’intero ciclo del sonno è fuori regolazione, così come i nostri bioritmi. Tutto questo viene fuori nella sindrome da rientro.

Riposo e sonno sindrome da rientro

Recupera il ritmo e gli orari di sonno, anche questo aspetto è importante.

Quando torni a casa devi recuperare i tuoi vecchi orari di sonno. Aiutati prendendo un tè rilassante, un bagno caldo e una cena leggera. Inoltre smetti di usare il cellulare a letto.

Quali integratori possono aiutarti per la sindrome da rientro?

Può capitare che, pur adottando tutte le misure di cui sopra, non basti e lo stress ci travolga, senza poterlo controllare.

Per questo motivo, voglio consigliarti una serie di estratti di erbe che puoi trovare sotto forma di integratori alimentari:

  • Aswagandha.
  • Rhodiola Rosea.
  • Fungo Reishi.
  • Ginseng (Panax).

Accedi al negozio online di HSN e consulta i prodotti più appropriati per stress, stanchezza e mancanza di sonno. Da qui.

Bibliografia

  • Edmund Bourne y Lorna Garano. Haga frente a la ansiedad. Editorial Amat.
  • Kristine M. Krapp y Jacqueline L. Longe. The Gale Encyclopedia of Alternative Medicine. Gale Group, 2001.
  • Daniel Sánchez. Hábitos saludables, los 4 fantásticos que darán energía y vitalidad. Editorial Amat.
  • Stephanie Matthews-Simonton, O. Carl Simonton y James L. Creighton. Recuperar la salud (una apuesta por la vida). Editorial Siro.

Voci Correlate

  • Non perderti la lista degli alimenti che ti forniranno energia. Accedi da questo link.
  • E puoi verificare quali sono per noi le chiavi per recuperare energia, anche dopo le vacanze.
Valutazione Consigli per Combattere la Sindrome da Rientro

Alimentazione - 100%

Esercizio fisico - 100%

Dormire abbastanza - 100%

Integratori adattogeni - 100%

100%

Valutazione HSN: 5 /5
Content Protection by DMCA.com
Su María José García
María José García
María José è da sempre legata al mondo dello sport. Fin da bambina si addentra e addirittura gareggia in varie discipline sportive, come il pattinaggio, il nuoto o la ginnastica.
Vedi Anche
Procrastinare e Sport: non lasciare a domani l'allenamento che puoi fare oggi
Procrastinare e Sport: Non lasciare a domani l’allenamento che puoi fare oggi

Dopo aver letto questo post, capirai appieno cos’è procrastinare, perché accade e come possiamo fare …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *