Chiavi della Vitamina D per le prestazioni del Basket

Chiavi della Vitamina D per le prestazioni del Basket

Quanto è importante la Vitamina D per lo sportivo? Influisce sulle sue prestazioni? Una carenza di vitamina D può causare un infortunio? Nel seguente articolo cercherò di spiegare come uno sportivo, e in particolare di uno sport indoor come il basket, deve prendersi cura dei livelli di vitamina D. Sei uno sportivo? Presta attenzione ai consigli su vitamina D e basket che ti offro di seguito.

Vitamina D e sport

La vitamina D è un micronutriente, che, sebbene possiamo sintetizzare nella pelle dalla luce solare, è essenziale poiché non sarebbe sufficiente per raggiungere i requisiti necessari.

Carenza di sole giocatori basketCarenza di sole giocatori basket

Dove giochi a basket?All’interno o all’esterno? Può essere un indizio dei tuoi livelli di vitamina D basket.

Oltre ad essere un micronutriente, è un pro-ormone. Questa vitamina è liposolubile e si trova disciolta nella parte grassa di alcuni alimenti (Ching et al, 2017).

Specialmente in pesce, uova e latticini interi.

Puoi controllare tutte le proprietà della cosiddetta vitamina del sole nel post del blog di HSN. Accedi da questo link.

Perché la vitamina D è importante per lo sportivo?

Tutte le sue funzioni sono considerate essenziali per chiunque, ma soprattutto per gli sportivi, persone con maggiori esigenze nutrizionali.

Riesamina le principali attività della vitamina D nell’organismo:

  • La sua funzione principale è la regolazione dell’omeostasi del calcio insieme all’ormone paratoide, essenziale per lo sviluppo osseo.
  • Ha anche un’altra serie di funzioni nella sintesi proteica, nel sistema immunitario e nella riduzione della risposta infiammatoria, delle funzioni cardiovascolari, della crescita cellulare e nel sistema nervoso con i suoi effetto neuro-protettivo.

Relazione con le prestazioni sportive

Il deficit di vitamina D, come vedremo in seguito, genera situazioni di rendimento scarso o nullo, per questo motivo è importante stabilire un corretto monitoraggio di questi livelli.

La vitamina D infuisce sulle prestazione dello sportivo?

Vitamina D per le prestazioni sportive.

Oltre ad evitare problemi dovuti a una carenza di vitamina D, diversi studi hanno trovato risultati positivi con buoni livelli di vitamina D e integrazione con prodotti che la contengono.

Ad esempio, in uno studio condotto su 61 sportivi, è stata trovata una correlazione positiva tra il miglioramento della prestazione muscolare nei salti verticali e tempi di sprint di 10 metri; e integrazione con 5.000 UI di vitamina D per 8 settimane consecutive (Close et al, 2013).

In una revisione (Hiang et al, 2017), è stato riscontrato che l’integrazione con D2 sembrava non essere efficace nella forza muscolare, ma in un altro studio successivo ho condotto lo studio con vitamina D3 in una quantità di 2.000 UI per 4 settimane, hanno concluso che c’era un miglioramento dei parametri di funzione muscolare.

Un altro studio osservazionale indica che gli atleti con i più alti livelli di vitamina D erano associati a meno infortuni (Todd et al, 2015).

Negli studi sul basket, in particolare, alla vitamina D viene attribuito un ruolo importante nelle prestazioni, poiché i partecipanti con livelli di vitamina D più elevati avevano maggiori probabilità di essere arruolati nell’NBA (Grieshober et al 2018).

Integratori per giocatori di basket

Nonostante il numero di studi che affermano che la vitamina D può migliorare le prestazioni atletiche, c’è ancora molto su cui indagare.

Carenza di Vitamina D negli sportivi

È un aspetto molto comune tra gli atleti professionisti. Infatti, in una meta-analisi di oltre 2.300 atleti, è stato specificato che più del 56% aveva livelli di carenza di vitamina D (Wicinsky et al, 2019).

In che modo questo deficit influisce sull’atleta? Può influenzare la funzione muscolare, il tempo di recupero e i processi infiammatori, nonché il rapporto forza-potenza (Dahlquist et al, 2015).

Condizioni geografiche livelli vitamina D

Dipende da variabili come l’area geografica in cui vive l’atleta, latitudine, ore di sole, ore di esposizione al sole, inquinamento, periodo dell’anno, dieta, colore della pelle, ecc… (Puente et al, 2020).

In questo senso esiste una relazione tra carenza di vitamina D e comuni raffreddori, infezioni, gastroenteriti, nonché un’alta incidenza di malattie respiratorie (Ksiazek et al 2016).

Livelli raccomandati

Non c’è consenso tra i ricercatori sui livelli di vitamina D per una salute ottimale (Chiang et al, 2016), sebbene vi sia consenso su quali livelli iniziano a essere considerati un deficit e sono associati alle patologie più comuni.

Quali sono i livelli ottimali di vitamina d?

Illustrazione 1 Puente et al, 2020.

I giocatori di basket sono i più colpiti?

Come altri sport indoor (con poca o nessuna esposizione al sole), il basket è uno degli sport più colpiti.

Esiste uno studio, condotto su 279 giocatori NBA in 4 anni, dove i risultati lo hanno dimostrato:

  • In 90 giocatori (32,3%) i livelli erano carenti. In 58 giocatori (47%) erano insufficienti e in 58 giocatori (20,8%) avevano livelli sufficienti. Quindi, un totale di 221 giocatori (79,3%) aveva carenza o insufficienza di vitamina D (P.Fishman et al 2016).
Come dati importanti e chiave per gli sportivi, ricordiamo che la vitamina D interferisce con la salute delle ossa, quindi un deficit nel corpo aumenta il rischio di frattura (Puente et al 2020), che comporta un grave infortunio sportivo.

Stagionalità e vitamina D

Come abbiamo commentato prima, la latitudine e la stagionalità influenzano i livelli di vitamina D, poiché l’inclinazione della terra e l’incidenza della luce solare influenzano il tipo di esposizione solare (Ann R. Webb and Ola Engelsen).

Sport indoor carenza Vitamina D

La quantità di sole necessaria per raggiungere buoni livelli di vitamina D dipenderà anche dalle condizioni meteorologiche e dal colore della pelle (Terushkin et al 2010).

La variazione dei livelli di vitamina D in base alla stagione dell’anno si riflette negli sport outdoor come il calcio.

Uno studio su 20 giocatori della Premier League inglese residenti a 53° di latitudine N ha mostrato che i livelli di vitamina D sono diminuiti tra agosto e dicembre, generando deficit nei mesi invernali.

In questi casi, quindi, l’integrazione di vitamina D nei giocatori della Premier League durante i mesi invernali sarà vantaggiosa per mantenere la funzione muscolare, tra le altre funzioni sportive. (Morton et al, 2012).

La vitamina D protegge gli sportivi dagli infortuni?

In effetti, protegge da diversi infortuni e previene prestazioni scadenti. Buoni livelli di vitamina D nel basket promuovono buone prestazioni. Al contrario, l’insufficienza e il deficit generano diversi problemi e rischi inutili negli atleti.

Integratori sportivi HSN sport professionale

Gli integratori HSN, offrono il miglior aiuto per le tue prestazioni.

Per questo motivo, monitorare i livelli di vitamina D, soprattutto prima dell’inizio dell’inverno, sarà essenziale per sapere se è necessario integrare con vitamina D.

Integratori di Vitamina D

Gli integratori di vitamina D svolgono un ruolo rilevante per gli atleti nei mesi invernali.

Come possono assumere tali integratori di vitamina D? Il formato più comodo è in perle, rispetto a gocce o capsule.

E il tipo? Il colecalciferolo (D3) è migliore della forma ergocalciferolo (D2).

Vitamina D3 vegan EssentialSeries HSN

Scegli tra le opzioni di Vitamina D che ti offre il catalogo di HSN.

Nel caso dell’integratore HSN in perle: la Vitamina D3 4.000 UI, è accompagnata da oli ricchi di PUFA (acidi grassi polinsaturi). È un integratore ad alta qualità nutritiva, accompagnato da questi grassi, che migliora l’assorbimento della vitamina liposolubile.

E quanta prenderne? Si raccomanda 4.000 UI al giorno, che è la dose di una perla, soprattutto durante i mesi invernali e per tutta la stagione per sport indoor.

I modelli maschili e femminili di Movistar Estudiantes utilizzano questo prodotto, disponibile anche in versione vegana, per garantire livelli ottimali di vitamina D, al fine di ottenere i migliori risultati sportivi.

Bibliografia

Voci Correlate

  • Accedi per saperne di più sui livelli di vitamina D e sulle prestazioni nel mondo dello sport.
  • Sai qual è la corretta alimentazione per un giocatore di basket professionista? Leggi il post completo dall’interno degli spogliatoi di Movistar Estudiantes…
  • …e anche tutti gli integratori sportivi HSN utilizzati dai professionisti della palla arancione, clicca qui.
Valutazione Importanza Vitamina D nel Basket

Sportivi - 100%

Sportivi Prestazioni sportive - 100%

Sport Indoor - 100%

Integrazione Vitamina D - 100%

100%

Valutazione HSN: 5 /5
Content Protection by DMCA.com
Su Alfonso Romero
Alfonso Romero
Alfonso Romero, nutrizionista del Movistar Estudiantes, ha un legame speciale con questo sport, avendolo praticato ed essendo stato arbitro.
Vedi Anche
Guida di Allenamento di Basket per il Ruolo di Ala Piccola

L’Ala Piccola, chiamata small forward nei paesi di lingua inglese; o “3” nel linguaggio del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.