Triathlon: guida introduttiva (I)

Triathlon: guida introduttiva (I)

Siamo in un momento ideale per iniziare il triathlon, un’attività sportiva che riunisce tre sport di resistenza, ognuno più duro:

  • Nuoto
  • Ciclismo
  • Corsa

Con il bel tempo, tutti noi vogliamo uscire per niente, prendere una bici o correre qualche chilometro al tramonto per rilassare la mente dopo una giornata di lavoro o in spiaggia (cosa che ha anche il suo punto di stress).

Perché praticare il triathlon: la mia esperienza personale

Cinque anni fa mi sono preparato per eseguire un Ironman e per 9 estenuanti mesi ho praticato queste 3 discipline senza fermarmi e, guidato dal grande Josef Ajram sono riuscito a finire l’Ironman con un tempo decente per essere il primo: 11h:16 min.

Da quel momento in poi, di solito intervallo i pesi con la dedizione a questo sport, poiché il triathlon è molto simile ai “ferri” in termini di perseveranza, allo stesso tempo ha una dose di sacrificio e di sforzo che nessun’altra disciplina sportiva possibilmente ti offre: non solo per la frequenza e l’intensità degli allenamenti, ma perché in molte occasioni bacerai il terreno (cadrai dalla bici), sarai punto da meduse mentre ti alleni in spiaggia e sarai ferito dalle ore di chilometri di volume su asfalto.

Ma ti divertirai al massimo in ogni prova a cui partecipi, e quando lo finisci, niente al mondo può darti lo stesso piacere di arrivare a finire un triathlon, anche se, più lungo e difficile è di per sé, un maggiore piacere mentale porterà a superare il traguardo.

Inizio triatlon

Linee guida per iniziare nel triathlon

Questo post è rivolto a tutti coloro che vogliono entrare nel mondo del triathlon, e dal mio punto di vista di appassionato di questo sport, darti le linee guida più interessanti da tenere in considerazione quando ti alleni questo appassionante sport:

Attrezzatura di base

Non è necessario che tu spenda molti soldi, non devi diventare un professionista, ho visto casi insoliti, persone che comprano di tutto, dovrai spendere molto per l’iscrizione alle gare… quindi basterà l’attrezzatura di base e più necessaria, ovvero:

  • Bici da strada: non deve essere per forza una bici crono, infatti per i tri corti non funziona, ti permettono di usarla solo a lunga distanza e puoi acquistare accoppiamenti corti o lunghi a seconda della disciplina. Hai la possibilità di andare al mercato dell’usato, in Spagna è enorme e ci sono occasioni incredibili … Segui i semi professionisti di turno che di solito aiutano persone a vendere buone biciclette.
  • Casco da bici: ovviamente è indispensabile o non ti faranno partecipare. Il mio consiglio: spendi un bel po’ di soldi, mi ha salvato da diverse cadute violente, quindi ciò che la tua economia consente e non comprarlo di seconda mano, potrebbe essere danneggiato.
  • Tuta da triathlon: da indossare sotto la muta, per la bici e per la corsa, per l’acquisto di una tuta 50 € sono sufficienti.
  • Occhialini da nuoto: non comprarne di economici, io alla fine ne ho comprati fino a 5 paia per le gare. Alla fine ne ho comprati un paio con la lente a specchio per poter nuotare con il sole e tutto il resto, e mi sono costati 30 €.
  • Scarpe da corsa: il più minimalista possibile, che siano adatte al tuo stile di corsa, che durino molti chilometri e con lacci elastici per indossarle senza problemi quando scendi dalla bici ed esegui la transizione.
  • Scarpe da bici: non dovresti investire molti soldi, non scegliere quelle di fascia alta, comprane un paio economiche e comode, l’importante è che non ti facciano male, potresti ad esempio scegliere mezzo numero o un numero intero in più rispetto al tuo numero normale.
  • Neoprene: non è obbligatorio ma in alcune competizione lo è, puoi cercare di seconda mano, oppure su Internet. Ne ho comprato uno economico online ed era lussuoso, nemmeno 100 €. Potresti anche affittarlo, ma se hai intenzione di dedicartici a lungo termine sarà costoso.
  • Cronometro: con un cardiofrequenzimetro e gps sarebbe l’ideale e non hai bisogno di altri gadget. Ho speso molto in gadget e ora uso solo il Tomtom Runner Cardio, che porta anche il cardiofrequenzimetro al polso, ma ripeto, i gadget non sono obbligatori, anche se sono molto interessanti da controllare le tue prestazioni e il tuo impegno e le variabili di controllo che ci risparmiano dal sovrallenamento

Triathlon in bicicletta

Esercitati senza interruzione

Dovresti esercitarti finché non avrai padroneggiato tutte e tre le discipline prima di iniziare un triathlon. Non è la stessa cosa andare in bicicletta che farlo su una bici da strada, né nuotare in una piscina che farlo in mare aperto o in un estuario, con o senza muta… quindi pratica il più simile alle corse. È importante imparare a pedalare e nuotare in gruppo.

Nutrizione

È fondamentale, come in ogni sport, devi cercare di bilanciare il tutto, pesare meno non è tutto, forse la massa muscolare in eccesso è rimasta, e il grasso ti aiuta a nuotare meglio, poiché migliora il galleggiamento, quindi devi cercare un equilibrio. Segui una dieta equilibrata evitando grassi saturi e zuccheri raffinati, metti frutta, verdura, riso e pasta integrale, pesce azzurro, pollo, tacchino, noci, crostacei, pesce… e cucina principalmente sulla griglia. Se non hai qualcuno che ti consigli, non sarebbe male per te leggere da solo la guida nutrizionale per principianti.

Allenamenti

Cerca un programma di allenamento da 2 a 4 mesi per prepararti al primo triathlon breve (a patto che tu padroneggi prima le tre discipline). 1-2 ore durante la settimana sono sufficienti e usa i fine settimana per le lunghe corse della bici.Triatlon transizioni

Prova le transizioni

Con le scarpe da bici, a piedi nudi, su e giù… tutto richiede molta pratica, e ognuno ha la propria tecnica, lasciare le scarpe da bici, toglierle durante la corsa, indossare le scarpe, togliersi il neoprene… sembra che siano sciocchezze ma richiedono abilità e molta pratica, e ti faranno guadagnare un tempo vitale se gli dai molta frequenza.

Triathlon brevi per iniziare

Più è corto, meglio è per iniziare, e quindi avere una buona sensazione, provare le transizioni in competizione e guadagnare sicurezza per distanze più lunghe. Se la prima cosa che fai è un mezzo Ironman, passerai un brutto momento, te lo assicuro. Pertanto, un buon punto di partenza è il cosiddetto “Sprint Triathlon”, che è simile all’Ironman, ma con distanze ridotte (più brevi).

Ma soprattutto: goditi il ​​triathlon gareggiando contro te stesso, vedrai quanto ti appassionerai!

Voci Correlate

Triathlon: i 3 supplementi essenziali
Valutazione Triathlon Guida Introduttiva

Perché praticarlo - 100%

Linee guida necessarie - 100%

Attrezzatura - 100%

Allenamento - 100%

100%

Valutazione HSN: 5 /5
Content Protection by DMCA.com
Su David Diaz Gil
David Diaz Gil
In ognuno dei suoi geniali articoli, è depositata l’essenza dell’esperienza oltre al rigore scientifico, così come viene attribuito a David Díaz Gil.
Vedi Anche
Integratori per il triathlon
Perchè prendere integratori nella pratica del triathlon?

Negli ultimi anni il Triathlon si è guadagnato la giusta popolarità, tanto da diventare sport …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *