Differenza tra Pronatore o Supinatore, come posso saperlo?

Differenza tra Pronatore o Supinatore, come posso saperlo?

Pronatore o Supinatore?

Senza dubbio, direi che è una delle domande più comuni tra i corridori e, tuttavia, nella maggior parte dei casi non sappiamo cosa significhi o come possa influire la biomeccanica del nostro movimento.

In questo articolo risolveremo i dubbi più frequenti in relazione a questo argomento.

Che cos’è la pronazione e la supinazione?

Questi sono due termini che si riferiscono a come è il supporto plantare e alla relazione tra la caviglia e le articolazioni subtalari.

L’articolazione subtalare può eseguire movimenti nei tre piani dello spazio in modo tale che la porzione anteriore del calcagno esegua movimenti in tre direzioni spaziali.

Una di queste direzioni corrisponde ai movimenti di pronazione e supinazione.

Tipo di impronta

Quando il calcagno si appoggia sul suo lato interno si parla di pronazione, mentre se lo fa su quello esterno si parla di supinazione (Fucci, Benigni y Formasari, 2003; Kapandji, 2004).

Normalmente, l’angolo formato dalla linea del tendine di Achille e dalla linea calcarea verticale mediana (chiamata anche osso del tallone) viene preso come riferimento per determinare la supinazione o pronazione.

  • Nel caso in cui entrambe le linee siano nella stessa direzione, il grado formato è zero gradi e si parla di posizione neutra.
  • In caso contrario, se le linee non sono parallele, a seconda della direzione dell’inclinazione del calcare rispetto all’astragalo, parleremo di pronazione o supinazione.
Dipenderà dallo schema di movimento – camminata, corsa o sprint – i gradi di una situazione e di un’altra cambieranno.

È importante sottolineare l’importanza di allineare le articolazioni caviglia-sottoastragalica, con il ginocchio e l’anca, al fine di mantenere una corretta posizione e prestazioni di ciascuna delle strutture degli arti inferiori.

Alcuni autori stabiliscono la ”pronazione” come meccanismo naturale per adattare il piede al suolo e la “supinazione” come meccanismo di stabilizzazione dell’avampiede davanti al retropiede. Quindi, in questo caso, il piede agirebbe come un meccanismo forte e rigido nelle fasi di propulsione, proteggendo la caviglia dall’instabilità.

Detto questo, sembra che, naturalmente, nella corsa e nel camminare ci sia una prima fase di pronazione e poi una fase di supinazione.

I problemi, a livello di lesioni e postura, derivano quando l’uno o l’altro è eccessivo.

Impronte piede

E sebbene non ci sia molto consenso sui gradi da cui considerare un problema, si potrebbe parlare di una differenza di quasi il doppio in supinazione che in pronazione.

Nel caso della corsa si considera che nel normale funzionamento dell’articolazione subtalare durante la corsa i valori di pronazione possono arrivare fino a 10°/15° e quelli di supinazione fino al 20° (Aguado, 1997).

Camminando

Quindi, il modo in cui il carico viene prodotto intorno alla pianta del piede influirà su come viene distribuito anche rispetto al resto delle strutture degli arti inferiori, cintura pelvica, ecc.

Ho sviluppato in vari articoli e video anteriori, che il piede è lo strumento fondamentale, non solo dei corridori ma di qualsiasi atleta. Non solo per l’infinità delle terminazioni nervose in esse (influisce direttamente sul senso di propriocezione), ma anche perché rappresentano la nostra base di appoggio e sostengono il nostro peso in posizione eretta.

Qual è la differenza?

  • Si dice che un piede sia pronato o che l’impronta sia pronata, quando il carico maggiore è prodotto all’interno o c’è un angolo alto tra l’astragalo e l’articolazione della caviglia.
  • Si dice che un piede sia supinato o che l’impronta sia supinata se invece il peso cade ai lati del piede, lasciando uno spazio tra la fascia plantare e il suolo.

Supinatore VS Pronatore

In entrambi i casi, ci sarà un’alterazione nel supporto, e quindi anche nell’articolazione della caviglia e in altre strutture dell’arto inferiore, dell’anca, influenzando anche l’igiene della postura.

Al di sopra di quanto precede, e tenendo conto della funzionalità e della biomeccanica naturale dell’essere umano, la pronazione è un movimento necessario con cui il piede cerca di dissipare l’impatto che si verifica quando camminiamo e corriamo, ma stiamo parlando di una pronazione fisiologica intorno ai 6 o 8 gradi.

Quando si predice sopra queste cifre, il piede lancia tutta la sua artiglieria e chiede anche aiuto a chi sta sopra per neutralizzare lo squilibrio che questo provoca, che può portare a ferite e/o scompensi.

Lesioni correlate

A livello di letteratura scientifica, non esiste un consenso del corpo scientifico che stabilisca una relazione diretta tra pronazione e supinazione (tipo di piede, cavo, piatto o normale) e lesioni degli arti inferiori.

Diversi autori mostrano un tasso di infortuni più elevato negli atleti con piedi incavati, con archi interni abbastanza alti.

Sarà necessario analizzare:

  • Struttura del piede nei diversi schemi di movimento e distribuzione dei carichi e delle forze di impatto, per determinare una maggiore o minore incidenza di lesioni agli arti inferiori.
  • Punti di maggior sostegno in una posizione eretta naturale e se vi è un buon accatastamento – allineamento delle articolazioni degli arti inferiori (articolazioni subtalare, caviglia, ginocchio e anca).

Lesioni

Ci daranno molte informazioni su quali altre strutture dell’arto inferiore stanno subendo maggiori carichi e/o tensioni e, quindi, maggior rischio di lesioni.

Secondo Gil, Marín e Pascua (2005), un piede che lavora in modo pronato può essere responsabile di alterazioni nella parte esterna del ginocchio, dell’anca e di alcuni muscoli che lavorano in modo più forzato, mentre un piede supinato di solito dà problemi nell’anca e nel ginocchio interno.

Come faccio a sapere se sono un pronatore o un supinatore?

Calzature

È molto curioso osservare la suola delle nostre sneakers e le solite calzature: controlla se ci sono zone della suola che subiscono maggiormente l’usura:

  • Normalmente, se sulla scarpa c’è una grave usura sulla superficie esterna del tallone, potrebbe essere un indicatore di pronazione eccessiva
  • Se invece osservi alterazioni o deformazioni del materiale della scarpa nella parte anteriore, verso l’interno, e anche nella parte anteriore della scarpa, potrebbe essere un indicatore di supinazione eccessiva.

Usura delle scarpe da ginnastica

Usura delle scarpe da ginnastica.

Specialisti e studio dell’impronta

Come sempre, in caso di dubbio o se si vuole veramente conoscere la salute dei propri piedi, è meglio recarsi in un centro specializzato per Podologia e Biomeccanica Sportiva.

Qui potranno analizzarti con precisione, sia in piedi (impronta plantare) che in movimento: tipo di piede, tipo di impronta durante la corsa e andatura, nonché l’allineamento e l’igiene posturale derivante da un buono/cattivo appoggio plantare.

Negozio di scarpe da ginnastica

Esistono molti marchi e negozi di scarpe sportive che effettuano “studi sull’impronta”, ma mancano delle conoscenze e delle attrezzature necessarie affinché questo studio sia veramente affidabile.

Per ulteriori informazioni sullo studio dell’impronta visita questo link.

Tutti gli sportivi devono essere pronatori o supinatori?

Come ho detto sopra, la pronazione è un gesto naturale del piede per assorbire determinate forze di impatto e adattarsi al terreno, mentre la supinazione è un meccanismo di protezione contro l’instabilità del piede in propulsione.

Il piede può assumere diverse forme:

  • Piede valgo: tendenza a camminare con i piedi verso l’interno, pronazione.
  • Piede varo: questa volta l’appoggio è fatto sul lato esterno, in supinazione.
  • Piede piatto o rilassato: arco plantare piccolo o assente, pronazione.
  • Piede cavo: volta plantare aumentata o con molto arco.
E come ho spiegato sopra, dipenderà dall’allineamento della caviglia e delle articolazioni subtalari, potendo avere un’impronta neutra.

Come scelgo la mia scarpa se sono un pronatore o un supinatore?

Quando si sceglie la calzatura giusta, è necessario che soddisfi 3 caratteristiche di base:

  • che protegga il piede da possibili danni esterni;
  • che sia una calzatura funzionale, cioè che permette al piede di avere una buona mobilità e non ne deformi la struttura;
  • che il senso di propriocezione del piede sia ridotto al minimo.

Scarpe da ginnastica

Una scarpa con controllo di pronazione o supinazione non riesce a correggere il disallineamento esistente a livello di controllo motorio, ma anzi lo perpetua perché il piede non è costretto a correggere il movimento.

Consigliamo invece i video che abbiamo realizzato sul lavoro di mobilità e forza dei piedi e delle caviglie per migliorare l’allineamento delle articolazioni caviglia-sottotalari, il senso propriocettivo e la forza di presa.

Conclusioni

Esistono molti esercizi di forza del piede e della caviglia, mobilità articolare e lavoro propriocettivo per migliorare la funzionalità delle strutture muscolo-scheletriche.

Se riassumiamo quanto sopra e, adattandoci alla mia esperienza con i corridori, fatta eccezione per i gradi di pronazione/supinazione eccessivi determinati dallo specialista biomeccanico, in cui è necessario l’uso temporaneo di solette, sostengo in particolare un lavoro esaustivo su forza e mobilità nei piedi, arti inferiori e miglioramento dell’allineamento delle articolazioni.

Lavoro e scarico della fascia plantare, tensore della fascia lata, tibiale anteriore, rinforzo dei quadricipiti (soprattutto nei pronatori). Nel caos dei supinatori eccessivi, molto scarico del polpaccio e del tendine d’Achille.

Bibliografia

  1. Brigaud, F. (2016) “ La Carrera. Postura, Biomecánica y Rendimiento”, Paidotribo.
  2. Rojano Ortega, D. Y colaboradores (2009), “Análisis de la pronación y supinación subastragalinas en la marcha atlética”, 51-58, Educación Física y Deportes, ISSN-1577-4015.
  3. Subotnick, S. I. (1985). The biomechanics of running. Implications for the prevention of foot injuries. Sports Medicine (2), 144-153.

Voci Correlate

  • Consigli per la scelta delle scarpe da corsa cliccando qui.
  • Se hai intenzione di iniziare a correre da zero, ti consigliamo di leggere questo articolo.
Valutazione Pronatore VS Supinatore

Che cosa sono - 100%

Come faccio a sapere - 100%

Raccomandazioni - 100%

Conclusioni - 100%

100%

Valutazione HSN: 5 /5
Content Protection by DMCA.com
Su Isabel del Barrio
Isabel del Barrio
Isabel ha lo sport nelle vene, lo ha dimostrato da fin da piccola e continua a darne prova tutt'oggi. Vuole condividere questa sua passione con tutti gli sportivi entusiasti.
Vedi Anche
Fartlek: Che cos’è, Tipi e Come Eseguirlo
Fartlek: Che cos’è, Tipi e Come Eseguirlo

Ti spiego nel dettaglio cos’è l’Allenamento di tipo Fartlek, come eseguirlo, i vantaggi e vari …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *